24 Heures

Riparte il FIM EWC: sabato scatta la 24 Heures Motos Le Mans

Questo weekend di scena la 43esima edizione della 24 Heures Motos: riparte il Mondiale Endurance FIM EWC dopo 9 mesi d'attesa con la grande classica di Le Mans.

25 agosto 2020 - 10:51

Un’attesa lunga 259 giorni. Dopo quasi 9 mesi di stop forzato, il Mondiale Endurance FIM EWC riparte. Nonostante molteplici incognite e legittime preoccupazioni dovute all’emergenza COVID-19, questo weekend il Circuit Bugatti di Le Mans si appresta ad ospitare la 43esima, attesissima edizione della 24 Heures Motos. Posticipata da aprile ad agosto, la maratona Endurance della Sarthe diventa, complici le cancellazioni della 8 ore di Suzuka e del Bol d’Or, la gara regina della specialità in questo surreale 2020. Terzo round di una stagione che si chiuderà sabato 26 settembre con l’inedita 12 ore di Estoril, a Le Mans sarà sfida aperta. Un evento sì a porte chiuse per gli spettatori, ma che in pista manterrà il suo fascino ed imprescindibili prerogative sportive che solo l’Endurance a due ruote sa offrire.

24 ORE SURREALE

Chiaramente la 43esima edizione della 24 Heures Motos si disputerà e vivrà in un’atmosfera surreale. La pandemia COVID-19 ha imposto l’inevitabile “porte chiuse” per gli spettatori. Si correrà tra sabato 29 e domenica 30 agosto senza l’apporto di un pubblico caloroso, sempre presente in gran numero (76.000 paganti accertati nell’ultimo biennio), imprescindibile elemento d’interesse e non soltanto “di contorno” all’evento. Alle 12:00 di sabato, quando scatterà la 24 ore della Sarthe, non si sentirà il boato (da brividi…) della folla. Un’assenza che peserà eccome, nella speranza di tornare alla normalità l’anno venturo.

COVID-19

La mancanza del pubblico è soltanto una delle anomalie… forzate di questa ripresa del FIM EWC. L’emergenza Coronavirus ha comportato non pochi grattacapi alle squadre, testimoniato dal fatto che saranno soltanto 39 i team al via rispetto ai 55 (e più) canonici di ogni edizione. Mancheranno 6 team permanenti, dalla presenza incerta anche per la successiva trasferta di Estoril, con 4 realtà che hanno comunicato il proprio forfait nei giorni scorsi. Numeri inevitabilmente al ribasso, con ulteriori problematiche registratesi di recente. L’incremento del numero di contagiati COVID-19 in Francia ha infatti messo nuovamente in discussione la regolare disputa dell’evento. Il prefetto del Dipartimento della Sarthe ha concesso, non più tardi dei giorni scorsi, l’ultimo via libera in virtù delle garanzie dell’ACO (Automobile Club de l’Ouest). Si correrà sì, ma a patto che tutti i piloti, meccanici e addetti ai lavori si sottoporranno al tampone non oltre le 72 ore precedenti il loro ingresso in circuito.

PROTOCOLLO

Le squadre inoltre dovranno rispettare un rigido protocollo con l’imposizione della mascherina per tutto l’arco della gara, personale ridotto ai box ed in griglia. Direttive inevitabili, ma che complicheranno e non poco la quotidianità dei team in una disciplina così estenuante, difficile e probante come l’Endurance. (Qui il protocollo per Le Mans nel dettaglio).

LOTTA MONDIALE

In pista, si spera, non mancherà lo show vissuto nelle precedenti edizioni, per una 24 ore che potrebbe risultare se non propriamente decisiva, quantomeno determinante per l’assegnazione dei titoli 2019/2020. La Suzuki S.E.R.T. si presenterà alla propria gara di casa con 15 punti da amministrare rispetto allo squadrone BMW Motorrad World Endurance, con un equipaggio rinnovato. In seguito all’addio di Vincent Philippe, Xavier Simeon si affiancherà ai titolari Etienne Masson e Gregg Black, desiderosi di riconquistare una vittoria a Le Mans che manca dal 2015. In corsa per il titolo, il team ufficiale BMW Motorrad ha rinnovato la fiducia a Markus Reiterberger, Kenny Foray e Ilya Mikhalchik, alla prima effettiva 24 ore per la squadra e per la nuova S1000RR.

FAVORITI

Al Circuit Bugatti si presenterà con l’obiettivo di arricchire un bottino di 6 vittorie nelle ultime 10 edizioni il Team Kawasaki SRC. Da detentori del trofeo e Campioni del Mondo in carica, il trio formato da Jeremy Guarnoni, Erwan Nigon e David Checa punterà al bis, questa volta con gli pneumatici Michelin testati soltanto lo scorso mese di luglio. Sulla scia della memorabile vittoria alla 8 ore di Suzuka, a sua volta il team YART Yamaha capitanato dal nostro Niccolò Canepa punta a riaprire il campionato e riconquistare una vittoria ad una 24 ore che per la squadra manca addirittura dal 2009. Sarà invece un debutto in gara nell’EWC per la nuova CBR 1000RR-R del team F.C.C. TSR Honda, in pista nonostante diverse problematiche (ne abbiamo parlato in precedenza) per un esordio che si prospetta in salita. Da seguire con grande interesse anche l’impegno del Team ERC, in azione con il supporto Ducati Corse ed una Panigale V4 R affidata a Randy De Puniet, Louis Rossi e Julien Da Costa alla sua personale 24 ore in carriera.

GRAND’ITALIA

L’Italia sarà rappresentata al via come detto da Niccolò Canepa, vincitore dell’edizione 2017, con tanti grandi nostri interpreti nella classe Superstock. Da leader del campionato e detentore della Coppa del Mondo 2018/2019, Roberto Rolfo con Moto Ain Yamaha punta a sfatare il tabù-Le Mans dopo una serie di secondi posti registrati nelle passate edizioni. Puntano in alto anche Christian Gamarino e Kevin Manfredi, punte di diamante del Team Louit Moto Kawasaki, terzo di classe alla 24 ore lo scorso anno. Da seguire i fratelli Christian e Federico Napoli, ai nastri di partenza con Energie Endurance 91 Kawasaki. Non mancherà all’appello la “nazionale italiana” della specialità rappresentata dal No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi, alla 15esima partecipazione alla 24 ore di Le Mans, in questa circostanza con la Suzuki GSX-R 1000 #44 affidata a Luca Scassa, Luca Vitali e Christopher Kemmer.

IL VIA SABATO ALLE 12:00

Sabato 29 agosto, all’inusuale orario delle 12:00, prenderà il via l’edizione 2020 della 24 ore di Le Mans. Eurosport 2 garantirà una copertura televisiva quasi totale sin dalle 11:30 di sabato con ben 20 ore di diretta, mentre Sky Sport MotoGP HD offrirà una sintesi nei giorni successivi la disputa dell’evento.

ENTRY LIST 24H MOTOS 2020

1- Webike SRC Kawasaki France TRICKSTAR – Kawasaki ZX-10RR – Jeremy Guarnoni/Erwan Nigon/David Checa (EWC)

2- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Etienne Masson/Gregg Black/Xavier Simeon (EWC)

3- AM Moto Racing Competition – Kawasaki ZX-10R – Vincent Suchet/Alex Sarrabayrouse/Emeric Jonchiere/Pablo Pushman (Superstock)

4- Tati Team Beaujoilas Racing – Kawasaki ZX-10RR – Alan Techer/Sebastien Suchet/Julien Enjolras (EWC)

5- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR-R – Josh Hook/Freddy Foray/Mike Di Meglio (EWC)

6- ERC Endurance – Ducati Panigale V4 R – Randy De Puniet/Julien Da Costa/Louis Rossi/Ondrej Jezek (EWC)

7- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – Karel Hanika/Marvin Fritz/Niccolò Canepa/Michael Laverty (EWC)

8- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Roman Stamm/Nigel Walraven/Jan Buhan/Jesper Bellijeff (EWC)

14- Maco Racing – Yamaha YZF R1 – Enzo Boulom/James Ellison/Stefan Hill (EWC)

15- Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – Nelson Major/Emmanuel Parisse/Marco Boue/Eddy Dupuy (Superstock)

20- Moto Sport Endurance – Yamaha YZF R1 – Anthony Simon/Youenn Le Bras/Jimmy Ollivier (Superstock)

22- Team 202 – Yamaha YZF R1 – Florent Parret/Amandine Creusot/Gabin Bruyat/Antoine Vaubal (Superstock)

24- BMRT 3D Maxxess Nevers – Kawasaki ZX-10R – Anthony Loiseau/Jonathan Hardt/Julien Pilot/Romain Mange (Superstock)

31- British Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Jonathan Railton/John Blackshaw/Mike Booth (EWC)

33- Team 33 Coyote Louit Moto – Kawasaki ZX-10RR – Christian Gamarino/Kevin Manfredi/Kyle Smith/Adrian Parasol (Superstock)

34- JMA Motos Action Bike – Suzuki GSX-R 1000 – Guillaume Montessuit/Gregory Ortiz/Julien Bonnet (Superstock)

36- 3ART Best of Bike – Yamaha YZF R1 – Alex Plancassagne/Mathieu Lagrive/Morgan Berchet (EWC)

37- BMW Motorrad World Endurance Team – BMW S1000RR – Kenny Foray/Ilya Mikhalchik/Markus Reiterberger/Vladimir Leonov (EWC)

41- RAC41 Chromeburner – Honda CBR 1000RR – Gregory Fastre/Wayne Tessels/Johan Nigon (Superstock)

44- No Limits Motor Team – Suzuki GSX-R 1000 – Luca Scassa/Christopher Kemmer/Luca Vitali (Superstock)

45- Metiss – Metiss MS18 – Gabriel Pons/Jonathan Goetschy/Jean Edouard Aubry/Emmanuel Cheron (Experimental)

55- National Motos – Honda CBR 1000RR – Stephane Egea/Valentin Debise/Guillaume Antiga (EWC)

56- GERT56 by GS YUASA – BMW S1000RR – Stefan Kerschbaumer/Lucy Glockner/Pepijn Bijsterbosch/Toni Finsterbusch (Superstock)

57- Mana-au Competition / Ligue contre le Cancer – Suzuki GSX-R 1000 – Jerome Richard/Camille Lageon/Lucas Meunier (Superstock)

65- Motobox Kremer Racing – Yamaha YZF R1 – Geoffroy Dehaye/Stefan Strohlein/Benjamin Colliaux (EWC)

66- OG Motorsport by Sarazin – Yamaha YZF R1 – Julien Diguet/Chris Leesch/Camille Hedelin (Superstock)

70- Atlantic Racing Team – Honda CBR 1000RR – Samuel Gilles/Frederic Bernon/Alexandre Colonge/Jean Francois Wastiaux (Superstock)

72- Junior Team LMS Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – Martin Renaudin/Guillaume Raymond/Matthieu Thibault/Leo Maunier (Superstock)

73- Team Space Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Charles Roche/Christophe Brard/Fabien Scorsone (Superstock)

77- Wojcik Racing Team – Yamaha YZF R1 – Gino Rea/Axel Maurin/Broc Parkes/Marcel Bezulski (EWC)

85- Team Racing 85 – Kawasaki ZX-10R – Lilian Madeux/Julien Gillet/Maxime Huger/Jeremy Herault (Superstock)

90- Team LRP Poland – BMW S1000RR – Dominik Vincon/Bartjomiej Lewandowski (EWC)

91- Energie Endurance 91 – Kawasaki ZX-10R – Christian Napoli/Federico Napoli/Martin Choy (Superstock)

96- Moto Ain – Yamaha YZF R1 – Hugo Clere/Robin Mulhauser/Roberto Rolfo (Superstock)

119- Slider Endurance – Yamaha YZF R1 – Charles Diller/Charles Cortot/Vincent Houssin/Adrien Rollet (Superstock)

121- Falcon Racing Rennes Motos – Yamaha YZF R1 – Olivier Louault/David Chevalier/Arnaud Gicquel/Theo Eisen (Superstock)

212- Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Renaud Beurdeley/Arnaud Deijean/Mickael Bedu/Aurelien Chevalier (Superstock)

333- VRD Igol Pierret Experiences – Yamaha YZF R1 – Florian Alt/Florian Marino/Matthieu Gines/Nico Terol (EWC)

777- Wojcik Racing Team – Yamaha YZF R1 – Marek Szkopek/Adrian Pasek/Artur Wielebski/Christoffer Bergman (Superstock)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

12h Estoril: vince Yart Yamaha, Sert e Moto Ain campioni del mondo

12h Estoril

12h Estoril: BMW e Ducati a terra, dopo 3h Niccolò Canepa trascina Yamaha Yart (VIDEO)

12h Estoril

12h Estoril: Il via alle 09:00 Mondiale Endurance ultimo atto, dove vederlo