Bol d'Or

Cancellato il Bol d’Or 2020, il FIM EWC correrà ad Estoril

Nuova rivoluzione nel calendario del Mondiale Endurance FIM EWC: cancellato il Bol d'Or, al suo posto la 12 ore di Estoril il 27 settembre prossimo.

17 agosto 2020 - 19:58

Non c’è pace per il FIM EWC. L’emergenza COVID-19 ha imposto una nuova rivoluzione nel calendario di una (sofferta) stagione 2019/2020. Cancellata nei giorni scorsi la 8 ore di Suzuka, in data odierna è stata comunicata l’analoga cancellazione del Bol d’Or, la 24 ore di Le Castellet originariamente in programma il 19-20 settembre prossimi. In sostituzione della grande classica del motociclismo d’Oltralpe, il Mondiale Endurance farà tappa il 27 settembre a Estoril per un’inedita 12 ore che chiuderà la stagione 2019/2020.

BOL D’OR CANCELLATO

La notizia si era sparsa nel primo pomeriggio per voce del gruppo dei commissari del Bol d’Or. Se in un primo momento si pensava riguardasse l’analoga manifestazione nautica, in realtà questi rumors hanno trovato conferma. Dapprima ufficiosamente, in serata con un comunicato stampa ufficiale. La ragione è semplice: complici le restrizioni imposte dal Governo francese prorogate fino al prossimo mese di ottobre, il Bol d’Or si sarebbe dovuto disputare a porte chiuse. Soluzione accolta dalla 24 ore di Le Mans (29-30 agosto), ma non dal Bol d’Or anche in virtù della revoca imposta dalla Prefettura di Var che vieta la disputa di eventi sportivi con la presenza di spettatori.

DECISIONE STORICA

Il Bol d’Or, che sarebbe giunto alla sua 84esima edizione, soltanto in tre circostanze non si è disputato dal 1922 ad oggi. Dal 1940 al 1946 per la Seconda Guerra Mondiale, dal 1961 al 1968 per ragioni organizzative e, quest’anno, causa emergenza Coronavirus. L’organizzatore, Editions Larivière, aveva già previsto da diverse settimane il rimborso completo dei biglietti nel caso la manifestazione fosse stata cancellata.

12 ORE DI ESTORIL

Per salvare il salvabile Eurosport Events, promoter del FIM EWC, ha trovato una soluzione. Al posto del Bol d’Or (e della 8 ore di Suzuka) si correrà il prossimo 27 settembre a Estoril un’inedita 12 ore riservata alle classi EWC e Superstock. In quanto atto conclusivo della stagione, con punteggio maggiorato del 150 % per entrambe le categorie in gara. In Portogallo, d’altronde, i casi di contagio COVID-19 sono in netto ribasso rispetto ad altre nazioni del Vecchio Continente. Non è un caso che a Portimao si disputerà l’ultimo round della MotoGP a novembre e, pare, anche del Mondiale Superbike proprio ad Estoril.

RITORNO IN PORTOGALLO

Per il Mondiale Endurance FIM EWC si tratta di un ritorno in Portogallo. Nel 2016 a Portimao si disputò una spettacolare 12 ore, risoltasi soltanto all’esposizione della bandiera a scacchi con 81 millesimi tra i vincitori di GMT94 Yamaha ed i secondi classificati della Suzuki SERT. Per l’Endurance a due ruote sarà inoltre un ritorno a Estoril, già tappa del calendario nel 1987 con una 1000km.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Luca Scassa

Luca Scassa: “Con No Limits per il quarto anno di fila, ecco perché”

Luca Scassa

Luca Scassa insieme al team No Limits anche nel 2021

Suzuki SERT

I Record della Suzuki SERT: regina dell’Endurance