jeffrey herlings mxgp

MXGP: Jeffrey Herlings, la Turchia è ancora sua. “Titolo? Io ci credo”

Jeffrey Herlings continua a regnare in Turchia: trionfo con vittoria in Gara 1 e 2° posto in Gara 2. Gajser è a +36, ma il pilota KTM sta prendendo la mira.

5 settembre 2021 - 17:33

Dopo le edizioni 2018 e 2019, anche quest’anno si conferma il re di Turchia. Jeffrey Herlings deve cedere lo scettro della vittoria in Gara 2, ma il trionfo della prima manche ed il successivo secondo posto (il suo “peggior” risultato) sono più che sufficienti. Lo scatenato talento olandese di KTM mette così a referto un altro fine settimana magistrale a Afyonkarahisar, guadagnando qualche punticino su Gajser, sempre leader ma a 36 punti di distanza. Oltre ad avere la meglio in una “guerra in casa” con protagonisti Prado e Cairoli nella seconda manche. C’è ancora qualcosa su cui lavorare, ma non ha deluso le attese dopo l’importante pausa che certo ha aiutato la sua spalla.

“Devo sistemare le partenze” ha ammesso a mxgp.com a GP concluso. Gli scatti al via infatti non sono stati memorabili in nessuna delle due corse, un aspetto da sistemare per il pilota di Geldrop. Ma continua a guardare molto in alto. “Il titolo? Certo che ci credo, o almeno ci sto provando” ha infatti dichiarato. Rimarcando poi la situazione attuale e quant’è costato l’ultimo infortunio. “Siamo a 36 lunghezze di ritardo dal leader e ci sono ancora dieci round da disputare. E ho perso circa 75 punti con tre corse saltate.” Ricordiamo, addio a Gara 2 in casa per l’atterraggio di Monticelli sulla sua spalla sinistra nella prima manche, salutando poi in toto la tappa ceca.

Non che questo l’abbia rallentato particolarmente a giudicare dai risultati successivi, ma certo tre zeri pesano non poco in ottica iridata. “Ora ci stiamo riavvicinando e l’opportunità c’è, anche se di sicuro non sarà facile.” Come detto il distacco è importante, ma Herlings una volta di più, infortunio o meno, è lanciato verso un solo obiettivo. Riguardo al GP, “È stata una bella giornata, abbiamo fatto bene sia in gara che overall.” Aggiungendo che “Siamo quasi a metà stagione e la classifica in campionato è ancora molto corta, è pazzesco. Ci vediamo mercoledì!” Si corre ancora sulla pista turca, scontato dire che vorrà continuare il suo dominio…

Foto: mxgp.com

1 commento

FRA 1988
0:18, 6 settembre 2021

Herlings ha la stoffa per recuperare terreno e solo la sfortunata carambola con Monticelli gli ha tolto punti preziosi. Senza quell’inconveniente avrebbe almeno 65-70 punti in più. La testa ora è fondamentale non deve farsi prendere dalla foga ma usare testa e polso( dove non gli manca di certo).

POTRESTI ESSERTI PERSO:

rene hofer mx2 motocross

Motocross MX2: Rene Hofer, uno storico trionfo a Pietramurata

MXGP, Tony Cairoli

Tony Cairoli: il gran finale che sognava Valentino Rossi

Tony Cairoli

MXGP Pietramurata, gara 2: Tony Cairoli trionfa, ora corre nel mito