Jonathan Rea

Superbike Laguna Seca Prove 1: Jonathan Rea in rampa di lancio

Il campione della Kawasaki imprendibile nella prima sessione nel nono round del Mondiale. Ducati in difficoltà: Alvaro Bautista è solo settimo, ad oltre un secondo

12 luglio 2019 - 20:33

Jonathan Rea è stato velocissimo nella prima sessione di prove libere del round americano del Mondiale Superbike. Come atteso, Laguna Seca si sta rivelando tracciato molto congeniale alla Kawasaki ZX-10R, con il quattro volte iridato letteralmente scatenato fra i saliscendi dell’anello della California.  Jonathan Rea ha girato in 1’23″440, cioè più forte rispetto al giro veloce di gara 2 di un anno fa, dominata.  Tutto il contrario per la Ducati V4R di Alvaro Bautista, apparso molto in difficoltà in questo primo scorcio del weekend. Il 34enne spagnolo, solo settimo, ha incassato un secondo di ritardo netto dal leader del Mondiale, ed è preceduto anche dal compagno di squadra Chaz Davies, comunque anche lui in ritardo di 8 decimi. Il gallese è uno degli specialisti di Laguna Seca, dove ha vinto tre volte. Continua il momento magico di Toprak Razgatlioglu terzo tempo. Il 22enne turco  è piombato  alle spalle di un sempre più incisivo Tom Sykes, con la BMW. Jonathan Rea ha comunque già mezzo secondo di margine su..tutti!

MARCO MELANDRI NONO TEMPO

Dopo aver annunciato il ritiro dalle corse a fine stagione, Marco Melandri è regolarmente al via di questo nono appuntamento del Mondiale. Con la GRT Yamaha il 36enne ex iridato della 250 ha ottenuto il nono tempo, a 1″1 dalla vetta. Senza considerare Jonathan Rea, di un altro pianeta in questa sessione, Melandri è comunque incollato alle calcagna di Alvaro Bautista. Con la stessa moto Alex Lowes è quarto e precede il compagno di squadra Michael van der Mark, in trattativa con Kawasaki per affiancare Jonathan Rea nel 2020. Seconda e ultima sessione di giornata a mezzanotte, ora italiana.

EUGENE LAVERTY CONTINUA

Nella prima uscita Eugene Laverty ha realizzato il 14° tempo, pur ancora convalescente per la frattura dei polsi accusata nelle prove di Imola, nel maggio scorso. Il pilota irlandese subito dopo la sessione è stato dichiarato “fit” per cui ci sarà di nuovo lui sulla Ducati V4R del team Go Eleven.  Ricordiamo che in caso di bisogno è pronto a subentrare come riserva PJ Jacobsen, pilota Usa ex Honda. La sostituzione, a termini di regolamento, può avvenire entro sabato mattina ore 09:00, orario di inizio delle prove 3. L’impressione è che EuGenio possa correre lui, stavolta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea

Jonathan Rea: “Adesso Alvaro Bautista è un pò meno mostro”

Superbike 2020, Calendario

Superbike 2020: Calendario, niente Asia ma torna la Germania

Lorenzo Savadori

Superbike 2020: Lorenzo Savadori, (quasi) fatta con Pedercini Kawasaki