Chaz Davies

Superbike: Dov’è finito Chaz Davies?

Il pilota gallese è stato per anni il baluardo Ducati in Superbike, ma con la V4R non è ancora riuscito ad esprimersi. Laguna Seca sarà terrà di riscossa?

11 luglio 2019 - 8:14

Chaz Davies, chi l’ha visto? Il pilota gallese, 32 anni, è praticamente scomparso dall’orizzonte Superbike. E’ soltanto ottavo in classifica, con appena 130 punti conquistati, contro 376 del leader Mondiale Jonathan Rea e 352 del suo compagno di squadra Alvaro Bautista. Davies corre in Superbike dal 2012 e non era mai andato così male, neanche al debutto. Quando, con l’Aprilia privata, era riuscito ad agguantare quattro volte il podio e addirittura anche a vincere una gara, al Nurburgring. Nelle ultime quattro stagioni iridate Chaz ha concluso tre volte secondo e una al terzo posto. Quest’anno l’unico lampo di luce è stato il doppio terzo posto ad Aragon. Era il terzo round iridato, sembrava la svolta, e invece Chaz è ripiombato in problemi seri. Lo scorso week end, a Donington, è stato praticamente impalpabile finendo le tre gare dalla settima posizione in giù. (Qui gli orari TV di Laguna Seca)

TUNNEL SENZA FINE

Con la Ducati V4R Chaz Davies proprio non si trova. E’ andato male  sui circuiti veloci, dove Alvaro Bautista dominava. Non poteva andare meglio su tracciati guidati come Donington, dove  anche lo spagnolo MotoGP ha dovuto correre in difesa. “Ero  fiducioso sul fatto che avremmo potuto disputare una buona gara, all’inizio di gara 2 il feeling era migliorato” ricorda Chaz Davies. “Avevamo apportato alcune modifiche alla moto e in gara 2 ho fatto un’ottima partenza raggiungendo la quinta posizione. Ma poi purtroppo abbiamo riscontrato delle criticità. Dopo alcuni giri il mio ritmo è calato, anche perché ho iniziato a sentire dolore alle braccia. Donington è un circuito particolare che richiede un notevole sforzo fisico;  lo sforzo è stato maggiore a causa della difficoltà che avevo nel guidare la mia moto.” E’, più o meno, la stessa disanima fornita da Bautista: sul saliscendi britannico la Ducati V4R si è rivelata non solo poco stabile, ma soprattutto molto faticosa da guidare. Laguna Seca ha sconnessioni d’asfalto e variazioni altimetriche ben maggiori: il rischio di incontrare gli identici problemi è altissimo.

QUANDO CHAZ VINCEVA

A Laguna Seca Chaz Davies è sempre andato fortissimo, anche nei primi anni di Superbike. Il gallese, sbocciato agonisticamente nel campionato americano, conosce il toboga di Monterey come le sue tasche. Nel 2013, primo anno in BMW, fece secondo. Dal 2015 in qua, con la Ducati ufficiale, ha vinto tre volte e non è mai sceso dal podio, salvo la scivolata in gara 1 nel 2016. “Laguna Seca è sempre stata una buona pista per me, vado in pista con fiducia, perchè avremmo tanto bisogno di andare in vacanza con un bel risultato” confida Chaz Davies. Risalire il gruppo e tornare nelle posizioni che gli competono sarebbe una resurrezione.

2 commenti

gyruss
12:34, 11 luglio 2019

Certo ha il contratto in tasca firmato l’anno scorso…..si pagherà una penale.

gyruss
12:27, 11 luglio 2019

Peccato mi piace da matti come pilota, maaaa Credo che il prox anno vedremo Scott Redding a fianco di Bautista!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese a piedi “Magari vado in Endurance”

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”