CIV

CIV Misano: Anche Michele Pirro domina con la Ducati V4R

30 marzo 2019 - 16:58

Michele Pirro ha firmato il primo successo nel CIV Superbike della Ducati V4R, il nuovo missile italiano che sta dominando il Mondiale con Alvaro Bautista. Per il cinque volte campione tricolore si tratta del decimo successo a Misano nella top class del tricolore. Pirro ha dominato la scena, inseguito vanamente da Samuele Cavalieri che in qualifica era stato velocissimo. Sui sedici giri di gara però il pugliese del team Barni ha ristabilito le distanze, controllando a distanza lo scalpitante 21enne bolognese gestito dal team Motocorsa. Il podio è stato completato da Roberto Tamburini, con la BMW del team Guandalini. Il riminese è riuscito ad avere ragione di Lorenzo Savadori che dopo qualifiche problematiche è riuscito a riportare nelle posizioni di vertice l’Aprilia RSV4 della Nuova M2.

Ducati V4R più lenta della Ducati V2 

La V4R ha firmato la doppietta al debutto nel CIV ma è stata meno veloce della Panigale V2. Un anno fa, ad inizio aprile, Michele Pirro aveva firmato la doppietta nella stessa apertura di Misano. In quella occasione si corse sulla distanza di 18 giri, invece di 16: in quella circostanza Pirro aveva chiuso a 157,0 km/h di media , con giro veloce in gara in 1’35″7. Stavolta invece ha terminato la distanza a 156,0 km/h con miglior passaggio in 1’36″7. Quindi la differenza è sensibile, anche se questi raffronti a distanza sono sempre da prendere con le molle. Ricordiamo anche che il regolamento CIV è più restrittivo rispetto al Mondiale: la V4R di Pirro ha il limitatore fissato a 16.000 giri, contro 16.350 della Ducati che corre nel Mondiale. E’ inferiore anche il limite fonometrico (105 decibel) e molti altri particolari di motore e ciclistica sono stock.

Gara 2 alle domenica 

Misano ospita il primo dei sei round del Campionato Italiano Velocità 2019. Gara 2 si corre domenica 31 marzo alle 15:20, sulla stessa distanza di 16 giri. Diretta web sulla pagina Facebook del CIV.

Foto: Marco Lanfranchi 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita

British Talent Cup: Cameron Horsman vince Gara 2