motogp catalunya 2021

MotoGP: italiani giù dal podio in tutte le classi, non succedeva da anni

GP di Catalunya davvero deludente per gli italiani. Nemmeno uno è salito sul podio, in nessuna delle categorie. Non accadeva da parecchie stagioni...

8 giugno 2021 - 17:41

In occasione del Gran Premio di Catalunya la truppa tricolore nel Motomondiale ha stabilito un particolare ‘primato’ stagionale (e non solo). In MotoGP, Moto2 e Moto3 infatti non c’è stato un solo italiano presente sul podio a gare concluse. Aggiungiamo anche la MotoE, all’esordio al Montmeló ma sempre senza nostri rappresentanti nelle prime tre posizioni al traguardo (il migliore, Zaccone, ha chiuso 4°). Qualcosa che come detto è avvenuto per la prima volta in questo 2021 e che in questo evento in particolare non accadeva da parecchie annate.

Dobbiamo infatti tornare al 2013 per avere tre podi privi di rappresentanza italiana sulla pista catalana. In quell’occasione in MotoGP è stato triplete spagnolo, con Jorge Lorenzo vincitore davanti a Dani Pedrosa (pole position) ed a Marc Márquez (giro veloce). Nella classe Moto2 non è stato troppo diverso, se non per la ‘nota stonata’ rappresentata dallo svizzero Thomas Lüthi 3° (con giro veloce in gara) dietro a Pol Espargaró (vittoria dalla pole position) ed a Tito Rabat. Tris iberico invece anche in Moto3: la vittoria è andata al poleman Luis Salom, seguito da Alex Rins e da Maverick Viñales (autore anche del giro veloce).

Ma come detto, è anche la prima circostanza di questo tipo di quest’anno solare. Da Bagnaia (MotoGP) e Di Giannantonio (Moto2) in Qatar-1, fino a Foggia (Moto3) e Bezzecchi in Italia, era sempre comparsa almeno una bandiera italiana sul podio di almeno una delle categorie mondiali. Se guardiamo però le stagioni in totale, quindi anche altre piste, era qualcosa che non si verificava da parecchio tempo. Dobbiamo andare fino a Valencia 2015 per trovare un evento mondiale senza italiani nelle prime tre posizioni al traguardo. Nello specifico Lorenzo-Márquez-Pedrosa in MotoGP, Rabat-Rins-Lüthi in Moto2, Oliveira-Navarro-Kornfeil in Moto3.

Dopo sette GP, l’unica categoria ‘diversa’ è la MotoE, che dopo tre round vede il nostro Alessandro Zaccone in testa. Guardando le altre, in Moto3 il primo italiano è Romano Fenati 4° a -59 dal capoclassifica Acosta. In Moto2 tiene Marco Bezzecchi, momentaneamente 3° in classifica iridata a 38 punti di distanza da Gardner. Per finire con la MotoGP, che vede Pecco Bagnaia per ora 4° con un distacco di 27 punti da Quartararo. Lo ricordiamo, la classe regina è l’unica in cui ancora manca la vittoria di un pilota italiano in questo 2021…

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
18:30, 8 giugno 2021

Inutile nascondersi il predominio di giovanissimi spagnoli sta facendo la differenza. Acosta e Garcià stanno facendo benissimo in Moto3,Raul Fernandez sta stupendo come miglior rookie Moto2.
Ma credo che Bezzecchi possa ancora far bene,mentre
delude Vietti.In top class tutto è ancora apertissimo e
Bagnaia potrà togliersi delle soddisfazioni.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”