MotoGP, Maverick Vinales

LIVE MotoGP GP Aragon 2020: vince Alex Rins, Marquez che rimonta!

La diretta LIVE del GP di Aragon 2020. Analisi e commenti dal decimo round del Mondiale, dove le Yamaha possono approfittare per l'allungo in classifica.

18 ottobre 2020 - 15:35

Alex Rins conquista la sua prima vittoria stagionale ad Aragon, al termine di una bella sfida con Alex Marquez. Il rookie della Honda, partito dalla 11esima piazza, guadagna il secondo podio consecutivo. “Il salto che ha fatto da Misano è evidente, quando hai pazienza e talento tutto arriva”, commenta il manager Emilio Alzamora. Terzo gradino del podio per Joan Mir che guadagna punti importantissimi per la corsa al titolo MotoGP.

Maverick Vinales limita i danni e ottiene il 4° posto, davanti a Taka Nakagami e Franco Morbidelli, beffato all’ultimo giro di una posizione. 7° Andrea Dovizioso.

-3 giri: Alex Marquez è incollato ad Alex Rins, la vittoria è fattibile per il rookie della Repsol Honda.

-5 giri: Alex Marquez passa Joan Mir e si mette all’inseguimento di Rins. Gara incredibile per il campione Moto2!

-7 giri: Nessuna KTM nella top-10, la prima RC16 è quella di Brad Binder in 13esima piazza. 10° Johann Zarco preceduto da Cal Crutchlow.

-8 giri: Dovizioso passa Miller e prova a mettere nel mirino Nakagami.

-9 giri: Un altro errore di Fabio Quartararo che scivola 17°. Rins-Mir-Marquez si avviano spediti verso il podio.

-10 giri: Ricapitoliamo la top-5: Rins, Mir, Marquez, Vinales, Morbidelli. Intanto Quartararo è fuori dalla top-10!

-11 giri: Vinales viene braccato da Mir, ma dietro c’è Alex Marquez a caccia del secondo podio in MotoGP.

-12 giri: Nakagami supera Quartararo, Rins mantiene un vantaggio di mezzo secondo su Vinales.

-14 giri: La top-10: Rins, Vinales, Mir, Marquez, Morbidelli, Quartararo, Nakagami, Miller, Dovizioso, Crutchlow.

-15 giri: Alex Rins supera Maverick Vinales e passa al comando. Fabio Quartararo sta perdendo ritmo. Si prevedono due Suzuki sul podio…

-16 giri: Mir mette a segno una traiettoria incredibile che gli consente di superare sia Quartararo che Morbidelli. Le Suzuki adesso sono in seconda e terza piazza. Intanto Crutchlow, partito dalla prima fila, milita all’11° posto.

-18 giri: Quartararo va largo e Rins ne approfitta per mettersi in seconda posizione. Intanto Vinales non riesce a prendere il largo ed ha un vantaggio di appena 4 decimi. Alex Marquez supera Jack Miller.

-19 giri: La top-5: Vinales, Quartararo, Rins, Morbidelli e Mir. Franco si avvicina ad Alex…

-20 giri: Dovizioso 9°, Petrucci 10°. Ascesa di Alex Marquez 7° che si è incollato a Miller.

-21 giri: Caduta di Pecco Bagnaia che era in 16esima piazza. Rins supera Morbidelli e guadagna la terza posizione.

-23 giri: Subito davanti le tre Yamaha di Vinales, Quartararo e Morbidelli. Il pilota spagnolo ha montato la soft all’anteriore e proverà a sfruttarla nei primi giri. 4° Rins davanti a Miller e Mir, 8° Dovizioso autore di una bella partenza.

14:58 – Comincia il giro di ricognizione.

14:55 – Grande assente Valentino Rossi che ha parlato ai microfoni di Sky Sport MotoGP. Il campione della Yamaha non parteciperà neppure al Gran Premio di domenica prossima.

14:50 – Temperature più alte al MotorLand (21,5°C), in molti hanno optato per la media all’anteriore. Doppia media per Petrucci e Crutchlow.

Il pre-gara di Aragon

Alle ore 15:00 si spengono i semafori sulla griglia di partenza del decimo round MotoGP 2020. Sul circuito di Aragon le Yamaha hanno una grande occasione per allungare il passo in classifica iridata. A partire dalla pole position sarà il leader del Mondiale Fabio Quartararo che vanta un vantaggio di 10 punti sul diretto inseguitore Joan Mir. Il francese del team Petronas SRT, alla sua quarta pole stagionale, proverà a prendere subito il largo e a scavare un gap nei primi giri, approfittando della facilità con cui riesce a portare le gomme a temperatura. Ma dovrà vedersela con il compagno di marca Maverick Vinales, consapevole dell’importanza di arrivare primo alla prima curva.

Scatterà dalla prima fila anche la Honda di Cal Crutchlow che tenterà di portare nelle casse HRC il secondo podio dell’anno dopo quello di Alex Marquez a Le Mans. Ma ad impensierire i due piloti Yamaha davanti sono i tre della seconda fila: Franco Morbidelli, Jack Miller e Joan Mir. Lo spagnolo della Suzuki non eccelle sul giro secco, ma sul passo gara potrebbe rendersi autore di un’altra inesorabile rimonta. L’australiano del team Pramac sembra il più quotato, anche dai bookmakers, fra i piloti della Ducati. In condizioni difficili riesce a trarre il meglio di sé e dalla moto, inoltre vuole mettersi alle spalle lo sfortunato week-end francese.

Nel box Ducati factory bisogna ancora smaltire i malumori tra Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Il vicecampione MotoGP non sembra avercela con il suo team, anche se avrebbe preferito una maggiore vicinanza della squadra in termini di ordini di scuderia. Il forlivese è terzo in classifica iridata a -18 dalla leadership, ma il mancato accesso nel Q2 potrebbe costargli caro. Dal canto suo Petrux ha ribadito di non aver ricevuto ordini dai vertici di Borgo Panigale, confermando di aver pensato solo alla sua prestazione. Una macchia che rischia di restare indelebile sul rapporto tra i due compagni di box che dal prossimo anno seguiranno strade differenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp aragon

MotoGP, la tecnica: cos’è successo davvero a Quartararo ad Aragón?

alex rins motogp

MotoGP, Teruel: Alex Rins morale alle stelle. “Mi piacerebbe ripetermi…”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non siamo lontani dal nostro obiettivo”