MotoGP, Andrea Dovizioso ad Aragon

MotoGP, rottura Dovizioso-Petrucci: “Mi ha deluso, è poco intelligente”

Andrea Dovizioso furioso dopo le qualifiche MotoGP ad Aragon, E si scaglia contro Danilo Petrucci: "Mi aspettavo un comportamento diverso".

17 ottobre 2020 - 20:55

Andrea Dovizioso manca l’accesso al Q2 per 15 millesimi, anticipato dai compagni di marca Jack Miller e Danilo Petrucci, rispettivamente 5° e 8° in griglia. Non è una buona notizia per chi è ancora in lotta per il titolo MotoGP 2020 e la sua rabbia è evidente al rientro nei box. Uno scatto d’ira insolito per un pilota placido come il forlivese della Ducati.

Il sogno è di chiudere la sua lunga avventura con la Rossa vincendo il Mondiale. Sarebbe la migliore risposta verso i vertici di Borgo Panigale dopo il mancato accordo per il rinnovo. Tre volte vice-campione del mondo, il rapporto con Ducati si è deteriorato nell’ultimo biennio. Poi il mancato feeling con la nuova carcassa posteriore Michelin ha rappresentato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ad Aragon la cattiva sorte ha remato contro, beffandolo nelle qualifiche, al termine di una mancata strategia all’interno del suo garage.

Sul tema è intervenuto Jack Miller: “È un peccato per lui, ma nemmeno la squadra può aiutarlo“. Danilo Petrucci è stato più chiaro: “Non c’erano ordini di squadra e ho fatto tutto il possibile per fare il salto. Mi dispiace tanto che non sia stato abbastanza per Andrea, ma guido per me stesso e devo sfruttare tutte le possibilità per compensare il brutto inizio di stagione“. In via di rottura il rapporto fraterno fra i due piloti della MotoGP?

La risposta del Dovi

Andrea Dovizioso non nasconde una certa delusione: “Sono rimasto deluso, perché non credo che Danilo abbia fatto le cose giuste. Non aveva la velocità e mi ha seguito tre volte e ha fatto registrare il suo tempo sul giro dietro di me. Senza di me non sarebbe potuto essere così veloce. Se guadagni un decimo perché mi segui, significa che stai cercando di entrare in Q2 con la mia velocità. Con il buon rapporto che abbiamo e il fatto che sono l’unico pilota Ducati che potrebbe ancora lottare per il Mondiale, non credo sia stata una mossa intelligente. Non ho chiesto aiuto, ma questo mi ha fatto arrabbiare“.

E pensare che prima del lockdown Petrucci e Dovizioso sembravano inseparabili, abitavano vicino, si allenavano insieme, stessa compagnia. Prima ancora dell’inizio della stagione MotoGP era evidente che le loro strade si sarebbero divise. “Se tratti bene qualcuno e gli fai qualcosa di buono perché ci tieni, allora ti aspetti una certa intelligenza nel comportamento. Ciò non significa che deve lasciarmi andare prima, non gliel’ho mai chiesto. Ma non mi piaceva il comportamento e non era la prima volta… Non sono arrabbiato perché mi aspettavo qualcosa dalla Ducati in tal senso: serve velocità, non strategia. Dico solo che sarebbe stato intelligente per Danilo, con le cose che ho fatto per lui negli ultimi due anni, agire diversamente“.

5 commenti

Mattia B.
0:17, 18 ottobre 2020

quando vado a fare dei giretti in bici c’è gente che si incazza perchè gli sto alla ruota e non c’è nulla in palio, mi pare che la reazione del Dovi, tralasciando il titolo che come al solito enfatizzano parole che nessuno a mai pronunciata, sia perfettamente umana. Vorrei vedere i vari galantuomini che lo criticano come avrebbero reagito al posto suo, vista la posta in gioco.

    marcogurrier_911
    10:10, 18 ottobre 2020

    Ci mancherebbe non volevo assolutamente essere “Leone da tastiera” ed accusare L uomo, ma studiando la stagione si vede come il pilota Ducati abbia avuto regali e giovato di scivoloni altrui in serie: lamentarsi ad oltranza non rende onore ed il mondiale non si vince elemosinando la scia.

Anonimus
21:37, 17 ottobre 2020

Polemica inutile…. ormai sta scadendo sempre più nel ridicolo… un anno sabbatico può solo che fargli bene ormai.
PS: telecronisti Sky sempre più pessimi… mi piacerebbe sapere con che supponenza credono di dare consigli su quale strategia adottare ad un team con alle spalle anni di esperienza nelle corse!

    marcogurrier_911
    22:17, 17 ottobre 2020

    Anonimous ogni tanto sono d accordo con lei, in toto 😉
    Quando vedo piangina vari mi chiedo se sono piloti o che
    Il nostro Davies, uno a caso, avrebbe reagito così….? Ma dai….
    Il vice campione de Mondo meno fenomeno della Storia

      Anonimus
      23:30, 17 ottobre 2020

      Parole sante!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nakagami motogp

MotoGP, Takaaki Nakagami: “Serve un miglior atteggiamento mentale”

MotoGP, Joan Mir campione del mondo 2020

Joan Mir risponde al papà di Jorge Lorenzo: “Il merito non è suo”

baldassarri moto2

Moto2: Baldassarri, ritorno in Forward: “C’è molta energia e positività”