Supersport CM Racing

Supersport: il team CM Racing ASSENTE al round di Argentina a Villicum

Mancanza illustre nella Supersport a Villicum in un viaggio complicatissimo per tutti: il team CM Racing è costretto a dare forfait per l'Argentina

13 ottobre 2021 - 10:03

Che il round Superbike (e Supersport) di Argentina fosse complicatissimo lo avevamo spiegato qualche giorno fa. In giornata è arrivata inoltre un’assenza illustre. Stiamo parlando del team CM Racing, che dovrà rinunciare alla tappa di Villicum per le complicazioni organizzative di una trasferta estremamente complicata per tutte le squadre del mondiale.

Quest’anno inizialmente impegnati con Luca Bernardi, la squadra di Alessio Cavaliere ha ben impressionato collezionando cinque podi con il debuttante sammarinese. Le prestazioni di Luca hanno fatto sì che sia prossimo all’approdo in Superbike grazie a una stagione di esordio molto positiva. L’infortunio di Magny-Cours ha portato Krummenacher tra le fila di CM Racing, che ha collezionato a Barcellona la prima vittoria per il team in Gara 1.

“Le casse sono state spedite verso San Juan”

“Il CM Racing Team comunica con rammarico che non prenderà parte all’undicesimo round del campionato mondiale Supersport, previsto sul circuito di San Juan, in Argentina. Le restrizioni imposte dal governo argentino non hanno infatti permesso al team romano di organizzare al meglio la trasferta”, spiegano.

La compagine italiana continua: “Il CM Racing sottolinea di aver cercato in tutti i modi di recarsi in Argentina. Tutto questo nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, come testimonia l’acquisto del pernottamento e della benzina necessaria, e soprattutto la preparazione e spedizione delle casse alla volta di San Juan”.

Il resto del paddock è già a San Juan

I team Superbike hanno invece raggiunto senza eccessive problematiche San Juan, dove venerdi scatteranno le prove del dodicesimo appuntamento Mondiale (qui il programma e gli orari TV) Il viaggio è stato agevolato dagli speciali permessi che Dorna ha ottenuto dal Governo Argentino. Evitata, per esempio, la necessità delle due settimane di quarantena obbligatoria per il personale non vaccinato. Piloti e tecnici dovranno però restare in una speciale “bolla”, potendo spostarsi unicamente dagli hotel al circuito e viceversa con mezzi dell’organizzazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu

Superbike, Jonathan Rea: “Nulla da perdere”. Toprak: “Voglio vincere”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Razgatlioglu manca il tris: problemi tecnici in gara-2

Superbike, Jonathan Rea

Toprak perfetto ma ecco perchè Rea tiene la Superbike ancora in ballo