Scott Redding

Superbike Phillip Island, prove 2: Scott Redding fa sul serio

La Ducati domina entrambe le sessioni del venerdi con Scott Redding scatenato sul bagnato e sull'asciutto. Jonathan Rea sesto: pretattica?

28 febbraio 2020 - 6:10

Scott Redding mette il sigillo Ducati anche la sessione asciutta, dopo aver spadroneggiato sul bagnato al mattino. Per il 27enne britannico non poteva esserci avvicinamento migliore al debutto nel Mondiale Superbike che si apre sabato 29 febbraio a Phillip Island, in Australia: il via alle 15 locali, le 5:00 in Italia, 22 i giri da percorre. Scott Redding è rimasto a centro gruppo fino all’ultima uscita, quando si è scatenato in una impressionante serie di giri veloci. Adesso il dubbio è legato alla durata degli pneumatici, che qui sono estremamente sollecitati: riuscirà la Ducati a compiere la distanza senza problemi d’aderenza? Il campione BSB in carica ha messo in riga le Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Michael van der Mark.

HONDA IN SALITA

Al quarto posto si è installato Leon Haslam, a lungo al comando della sessione con la Honda HRC. L’attesissima marca giapponese rientra nel Mondiale in forma ufficiale dopo 17 anni di assenza. Con l’altra Fireblade Alvaro Bautista, in difficoltà nei test, è risalito in ottava posizione. In una classifica che vede ben sei piloti racchiusi in mezzo secondo, si fa notare la sesta posizione di Jonathan Rea, iridato in carica e favorito della vigilia: pretattica oppure la Kawasaki non è così incisiva come l’iridato ha fatto credere dopo i test d’inizio settimana? Il 33enne nordirlandese è preceduto anche da Loris Baz, efficacissimo satellite Yamaha.

BENE RINALDI 

Buono il bilancio di Michael Rinaldi, nono tempo con la Ducati satellite del team Go Eleven. Il riminese ha cominciato a girare in ritardo, causa un guasto che aveva ammutolito la sua V4 R nel giro d’ingresso in pista. Male invece Chaz Davies che con l’altra Ducati ufficiale è precipitato in tredicesima posizione: su questo tracciato il gallese proprio non ingrana. Federico Caricasulo (Yamaha GRT), altro debuttante nel Mondiale,  è sedicesimo. Lo schieramento di gara 1 sarà definito dalla Superpole in programma questa notte alle 02:15 italiane.

Foto Diego Da Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Imola

Superbike: Il round di Imola si correrà, a fine luglio l’alternativa?

ducati motogp

MotoGP, il messaggio positivo di Ducati. “Insieme ne usciremo”

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato