6 Dicembre 2022

Bautista dà il benvenuto a Petrucci “Conosce questa Ducati andrà forte”

Alvaro Bautista è convinto che Danilo Petrucci possa essere tra i più forti del prossimo Mondiale superbike ma tiene d'occhio anche Aegerter.

Alvaro Bautista, Superbike

Alvaro Bautista rispetta tutti ma non teme nessuno, come ha già dimostrato quest’anno. Ha dominato il Mondiale Superbike ma è rimasto il ragazzo di sempre: aperto, umile, solare e disponibilissimo con tutti. Nel week-end dei FIM Awards a Rimini è stato tra i più partecipi e si è prestato a fare qualunque cosa, perfino la piadina romagnola. Ora è tornato in Spagna per altri eventi.

“Questo week-end parteciperò alla festa del fans club nel mio paese – racconta Alvaro Bautista a Corsedimoto – ci divertiremo sicuramente. Il 15 dicembre tornerò in Italia per la grande serata Ducati in piazza Maggiore a Bologna, con tutti i ducatisti. Sarà un mese di celebrazioni ma non ci possiamo rilassare perché presto comincerà la stagione 2023″.

Il prossimo Mondiale Superbike sarà ricco di stelle. Sarà più difficile?

“Il Mondiale Superbike 2022 è stato molto bello con una battaglia a tre. Il prossimo anno vediamo cosa succederà. Sicuramente Toprak e Rea saranno ad alti livelli ma non dobbiamo dimenticare che arrivano piloti da altre categorie come Aegerter, Campione del Mondo Supersport. Ci saranno poi i piloti che hanno corso in MotoGP. Il livello si alza sempre di più e sarà sempre più difficile vincerlo”.

Come vedi l’arrivo di Danilo Petrucci?

“Petrucci ha esperienza con queste moto perché prima di andare in MotoGP ha corso in Superstock 1000. Sicuramente sarà uno tra i piloti più forti della categoria con tutta l’esperienza che ha. Non sarà però l’unico da tenere d’occhio. Nel 2023 sarà molto dura ma divertente”.

Ti fa piacere?

“Sì, decisamente sì. Credo che più piloti talentuosi ci sono e meglio è per tutti perché il livello si alza. C’è sempre da imparare dagli avversari forti: si hanno più stimoli, ci si impegna di più e si migliora”.

Lascia un commento