ASB1000

A Sepang scatta la stagione 2020 dell’ASB1000: novità in pista

Prende il via in Malesia la seconda stagione della ASB1000, la top class Superbike dell'Asia Road Racing Championship con 5 costruttori rappresentati.

5 marzo 2020 - 10:17

Il 25esimo anniversario dell’Asia Road Racing Championship, il secondo per la top class ASB1000. Al Sepang International Circuit prende il via questo weekend la stagione 2020 della Superbike asiatica registrando un incremento, per quanto contenuto, del numero degli iscritti e con sempre 5 case costruttrici rappresentate.

SUPERBIKE ASIATICA

Affiancandosi alla SuperSports 600 (SS600), Supersport 300 (AP250) e scooter preparati Underbone 150 (UB150), dal 2019 la ASB1000 è la nuova classe regina dell’ARRC. Colmando un vuoto a tutti gli effetti nel continente asiatico, la Superbike voluta dal promoter Two Wheels Motor Racing guarda al futuro, rappresentando un’opportunità per le case costruttrici in un continente strategico sul piano prettamente commerciale. Sin dallo scorso anno hanno aderito alla serie Yamaha, Honda e Kawasaki, annoverando la partecipazione anche di BMW e Ducati: chi in forma privata, chi direttamente, chi attraverso importatori nazionali.

CRESCITA

Sebbene il numero degli iscritti non superi tuttora le 20 unità, la ASB1000 per questa stagione ha innalzato il livello qualitativo dei partenti. Accanto a specialisti del circus ARRC, sempre più piloti dall’Europa e dal Giappone (anche a scapito dell’All Japan…) si affacciano a questa nuova realtà in costante e progressiva ascesa. Per il secondo anno, TWMR ha puntato sulla continuità: medesimo regolamento tecnico, format e monogomma Dunlop. Per il futuro, si vedrà.

PROTAGONISTI

Nelle due gare in programma, a Sepang si ripartirà dai verdetti espressi nella due-giorni di Test pre-evento e dai responsi della stagione 2019. Da Campione in carica e idolo di casa, Azlan Shah Kamaruzaman difenderà il titolo sempre con il team ONEXOX TKKR SAG, questa volta tuttavia con il supporto diretto di BMW Motorrad e alphaRacing. Il pilota malese dall’incredibile palmares nell’ARRC (135 gare disputate, 72 podi tra 600 e 1000) disporrà della nuova S1000RR, con la casa madre che ha portato in dote anche Markus Reiterberger. In un 2020 che lo vedrà impegnato anche nel Mondiale Endurance, “Reiti” ha sposato la causa ASB1000 per volontà di alphaRacing, presentandosi nel miglior modo possibile: record sul giro in 2’05″388 nei test pre-gara.

IN CORSA PER IL TITOLO

Lo squadrone ONEXOX BMW TKKR SAG Team dovrà vedersela dalla voglia di riscatto di Broc Parkes, nuovamente al via con Yamaha ASEAN dopo il titolo sfumato nonostante 19 punti di vantaggio alla vigilia dell’ultimo round. Accanto all’esperto pilota australiano, la casa madre ha deciso di schierare nuovamente il pupillo All Japan Yuki Ito, con presente anche Yamaha Thailand con l’ex VR46 Apiwath Wongthananon e Anupab Sarmoon. Nel lotto dei candidati al titolo non manca Zaqhwan Zaidi con la nuova CBR 1000RR-R del team Honda Asia diretto da Makoto Tamada che ha raddoppiato l’impegno schierando una seconda Fireblade per Gerry Salim. Si vedrà al via anche un pilota dai trascorsi del Mondiale Moto2 come Dimas Ekky Pratama (Victor Racing Yamaha) e lo squadrone Kawasaki Thailand capeggiato da Katsuaki Fujiwara. Accanto a Thitipong Warokorn, la casa di Akashi ha spedito in Asia il giovane Ryosuke Iwato per far esperienza dopo un biennio da ufficiale Kawasaki Team Green nell’All Japan Superbike.

LORENZO ZANETTI AL VIA

Nella serie spicca anche il tricolore, a Sepang grazie alla partecipazione di Lorenzo Zanetti. Il pilota bresciano sostituirà Federico Sandi al team Access Plus Racing con una Ducati Panigale V4 R, brillando nei Test pre-evento dei giorni scorsi. Mancheranno invece all’appello i due motociclisti cinesi Huang Shi Zao e Ma Sai, meteore della 250cc oggi schierati dal Maxpeedingrods Chieton China Racing Team, fermati madrepatria dall’emergenza Coronavirus…

ENTRY LIST ARRC ASB1000 2020

20- Dimas Ekky Pratama – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1

21- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR-R

23- Broc Parkes – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1

24- Apiwath Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1

25- Azlan Shah Kamaruzaman – ONEXOX BMW TKKR SAG Team – BMW S1000RR

26- Li Zhengpeng – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1

28- Markus Reiterberger – ONEXOX BMW TKKR SAG Team – BMW S1000RR

31- Gerry Salim – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR-R

64- Ryosuke Iwato – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR

76- Yuki Ito – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1

77- TJ Alberto – Access Plus Racing Okada Team – Ducati Panigale V4 R

87- Lorenzo Zanetti – Access Plus Racing Okada Team – Ducati Panigale V4 R *

91- Huang Shi Zao – Maxpeedingrods Chieton China Racing Team – BMW S1000RR

99- Ahmad Daniel Haiqal – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1

100- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR

121- Ma Sai – Maxpeedingrods Chieton China Racing Team – BMW S1000RR

500- Anupab Sarmoon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1

* Sostituto a Sepang di Federico Sandi

IL CALENDARIO 2020 DELL’ARRC

6-8 marzo: Sepang (Malesia)

7-10 maggio: Bend Motorsport Park (Australia)

26-28 giugno: Suzuka (Giappone)

24-26 giugno: Zhuhai (Cina)

21-23 agosto: Buriram (Thailandia)

25-27 settembre: Sepang (Malesia)

27-29 novembre: Buriram (Thailandia)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Michele Pirro

Superbike: CIV, Michele Pirro svetta nelle libere al Mugello, poi il diluvio

Lorenzo Lanzi

Lorenzo Lanzi, il vincitutto Ducati: “Adesso ci provo con la Panigale V4”

British Talent Cup, verso il 2020 con un nuovo test a fine luglio