Suzuka

Suzuka si rifà il look per la 8 ore 2020

Nuovo asfalto e non solo: per la 43esima edizione della 8 ore, il Suzuka Circuit si rinnova con diverse migliorie in cantiere.

29 gennaio 2020 - 12:00

In questo primo mese dell’anno il circuito di Suzuka è chiuso al pubblico. Tutte le principali attrazioni situate all’impianto dell’ottovolante hanno dovuto sospendere le loro attività, ma con una valida ragione. Mobilityland, società che per conto di Honda gestisce gli impianti di Suzuka e Motegi, ha dato il via ad una serie di lavori di ammodernamento. Oltretutto con diverse buone-nuove per i motociclisti…

NUOVO ASFALTO

In primis sono stati riasfaltati diversi tratti della pista. In particolare è stato steso un nuovo manto d’asfalto (più drenante, in linea con i nuovi standard FIA e FIM) nel tratto verso la doppia curva di Degner, poco prima del celebre ponte antecedente l’Hairpin.

VIA L’ERBA SINTETICA

Dicevamo: buone nuove per i motociclisti. In vista della 8 ore del 19 luglio prossimo, a Suzuka è stata rimossa l’erba sintetica presente in alcuni settori oltre il cordolo di contenimento. Rispondendo ad una specifica richiesta della Federmoto internazionale, in luogo dell’erba sintetica sono stati realizzati dei “doppi cordoli”, uniformandosi a gran parte dei circuiti che ospitano gare di grado A e B della FIM.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FIM EWC

Test in Spagna per i Top Team del FIM EWC

Bolliger

Nuova line-up di piloti per il Team Bolliger Switzerland

Coronavirus

Emergenza Coronavirus: a rischio la 8 ore di Suzuka 2020?