8 ore di Suzuka

La 8 ore di Suzuka 2020 anticipata per le Olimpiadi di Tokyo

Complici le Olimpiadi di Tokyo 2020, la 8 ore di Suzuka è stata anticipata di una settimana: non era mai successo in 43 edizioni.

21 agosto 2019 - 11:46

L’edizione numero 43 della 8 ore di Suzuka è già nella storia. Se non altro, per un primato curioso: mai la “gara delle gare” si è disputata così presto. Complice la concomitanza con l’inizio delle Olimpiadi di Tokyo 2020, l’anno prossimo la maratona Endurance del Sol Levante andrà in scena in data 19 luglio. Non era mai successo dal 1978 a questa parte…

STORIA E TRADIZIONE

Sin dalla sua prima edizione disputatasi il 30 luglio 1978, la 8 ore di Suzuka ha sempre avuto luogo l’ultimo weekend di luglio (38 edizioni) o, al più tardi, nel primo fine settimana del mese di agosto. Nello specifico, in quattro differenti circostanze: 1982 e nel triennio 2001-2003. Un discorso di tradizione, ma anche di vantaggiosa collocazione nel calendario. La “Mid Summer Dream Race” è l’evento motoristico dell’estate in Giappone, non concomitante con altri eventi del Motorsport che si disputano a Suzuka o in altri impianti.

SCELTA FORZATA

Anticipare di una settimana la 8 ore di Suzuka 2020 è stato un atto dovuto, su invito anche del Ministero dello Sport. Con le Olimpiadi di Tokyo 2020 che avranno il via ufficiale in data 24 luglio, inevitabilmente far disputare la 8 ore nel medesimo weekend sarebbe stato a dir poco controproducente. Per tutti. Una decisione caldeggiata anche dallo stesso promoter del FIM EWC, Eurosport Events: d’altronde Discovery (Eurosport) detiene anche i diritti TV per il Vecchio Continente delle Olimpiadi. La 8 ore di Suzuka, finalissima del Mondiale Endurance, non avrebbe avuto spazio televisivo in diretta…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moriwaki

Moriwaki rinuncia alla 8 ore di Suzuka 2020

Bol d'Or

Il Bol d’Or fa scuola: rivisto il regolamento FIM EWC

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger con la BMW ufficiale alla 8 ore di Sepang