sunderland dakar

Dakar: tappa 12 a Quintanilla, Sam Sunderland è il campione 2022

Sam Sunderland si prende la sua seconda Dakar, KTM di nuovo in alto dopo il biennio Honda. Pablo Quintanilla vince la tappa 12, tempi e cronaca.

14 gennaio 2022 - 8:17

Si interrompe il periodo Honda (due vittorie in due edizioni), oltre a vincere un pilota non del continente americano, come sono stati Brabec (USA) e Benavides (Argentina). Il primo britannico a vincere la Dakar, ovvero Sam Sunderland, si prende la vittoria finale di questa corsa: è il secondo trionfo personale dopo il 2017 ed il primo per il marchio GasGas. In sella però ad una KTM, che così “riprende il filo” interrotto nel 2020 con lo spostamento di Arabia Saudita (i vincitori precedenti). Gli basta il nono posto odierno, con Pablo Quintanilla che vince un’ultima tappa serrata ma senza riuscire ad insidiare il rivale. Ecco com’è andato il gran finale.

Percorso e protagonisti

Dodicesima tappa con in programma appena 164 km di speciale, composta soprattutto di sterrato ma con una percentuale di sabbia (i dettagli). Il campione uscente Kevin Benavides è l’apripista dopo la vittoria di ieri, seguito dal leader Sam Sunderland e via via da tutti gli altri, sottolineando un Pablo Quintanilla in particolare all’attacco. Il cileno è l’unico alfiere Honda che può ancora tentare di ripetere i due successi precedenti dell’ala dorata, anche se la situazione si presenta da subito difficile… Il britannico infatti non perde troppo, conservando così un margine anche su Matthias Walkner, mentre Adrien Van Beveren appare presto con poche possibilità.

La tappa finisce nelle mani di Honda, visto che si chiude con tre dei suoi piloti di punta in top 5, con Toby Price secondo per KTM. Ma è la casa austriaca a festeggiare con il pilota GasGas Sam Sunderland, nono oggi ma capace così di vincere la sua seconda Dakar, la prima nella penisola arabica. Pablo Quintanilla vince la tappa e porta l’ala dorata in seconda posizione generale, terzo è Matthias Walkner di KTM Factory, con Yamaha e Van Beveren quindi fuori dal podio della Dakar 2022. Miglior rookie è Mason Klein, certo pilota da osservare per la prossima edizione… Al traguardo Danilo Petrucci, dolorante ed a +15:35, gli altri italiani sono ancora in viaggio.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

La top ten di tappa 

1. Pablo Quintanilla (CHL) – Monster Energy Honda Team – 1:40:00
2. Toby Price (AUS) – Red Bull KTM Factory Team – +0:18
3. José Ignacio Cornejo (CHL) – Monster Energy Honda Team – +0:29
4. Joan Barreda (ESP) – Monster Energy Honda Team – +1:13
5. Mason Klein (USA) – BAS World KTM Racing – +1:23
6. Luciano Benavides (ARG) – Husqvarna Factory Racing – +2:38
7. Matthias Walkner (AUT) – Red Bull KTM Factory Racing – +2:57
8. Sam Sunderland (GBR) – GasGas Factory Racing – +3:25
9. Lorenzo Santolino (ESP) – Sherco Factory – +4:18
10. Diego Gamaliel Llanos (ARG) – XRaids Experiencie Team – +4:35

La top ten generale

Le classifiche provvisorie

Foto: Instagram-Sam Sunderland

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro