British Superbike

British Superbike 2020: gli scenari per la ripartenza

Quando scatterà il British Superbike 2020? Il promoter MSVR al lavoro pianificando diversi scenari e soluzioni anche in ottica 2021.

11 maggio 2020 - 13:37

Quando scatterà ufficialmente la stagione 2020 del British Superbike? Bella domanda. Ad oggi, di ufficiale, resta l’imposizione da parte del governo britannico di non organizzare eventi almeno fino al 31 maggio prossimo. Un’ordinanza che va verso un’ulteriore proroga, con il promoter MSVR che sta valutando tutti i possibili scenari da qui ai prossimi mesi.

SITUAZIONE

Come riportato in precedenza, al momento sono posticipati i primi 3 round, nella speranza di dare il via alle ostilità per l’estate. Nel Regno Unito si attende nelle prossime due settimane ulteriori restrizioni in materia di assembramenti e distanziamenti sociali per il contenimento del COVID-19, con la tesi comune che prima di luglio non sarà possibile organizzare e/o immaginare la disputa di qualche gara oltremanica.

DIFFERENTI SCENARI

Partiamo dai fatti. Per ritenere “valida” la stagione 2020 del British Superbike non è previsto, lato contrattuale, un minimo di round e/o gare. Per la credibilità della serie tuttavia non si cercherà di “forzare” la disputa di un paio di eventi, solo per salvare il salvabile. Nel caso l’emergenza CoronaVirus si protrarrà ben oltre l’estate, una “finalissima” in prova unica risulterebbe solo come un evento a sé stante, in stile “Transatlantic Challenge” di Brands Hatch o “Race of the Year” di Mallory Park, magari con l’innesto di wild card d’eccezione.

PORTE CHIUSE

Come risaputo, il successo del British Superbike è anche frutto della partecipazione del pubblico, mai inferiore alle 30.000 unità a weekend di gara. Il “porte chiuse” è una soluzione da non escludere, ma l’ultima al vaglio. ” “Correre a porte chiuse potrebbe essere un’ipotesi, ma si tratta della meno privilegiata da parte di tutti noi“, aveva ribadito Stuart Higgs, direttore della serie. “Non avrebbe senso far ripartire il BSB solo per il pubblico televisivo: comporterebbe delle ripercussioni economiche non di poco conto. Oltretutto il nostro è un campionato prevalentemente rivolto al pubblico attivamente presente in pista, non da casa“. Nell’eventualità di un “porte chiuse”, sarebbe presa in considerazione l’eventualità di limitare l’accesso ai circuiti al solo personale autorizzato e limitato per ciascuna squadra.

2021

Il promoter MotorSportVision Racing (MSVR) è abituato a lavorare su piani pluriennali. Contestualmente al pianificare differenti scenari per far partire la stagione 2020, si guarda già all’anno venturo. Il dialogo continuo con squadre, costruttori e aziende è all’ordine del giorno per valutare opportune contromisure in ottica futura. Il contenimento dei costi, inevitabile per le ripercussioni economiche comportate dall’emergenza COVID-19 e la mancata disputa delle gare, è il primo argomento di dibattito. Con ogni probabilità, per il 2021 (almeno) si congelerà l’attuale regolamento, cercando soluzioni al di fuori dei weekend di gara per incrementare la visibilità di squadre e partner/sponsor attivamente coinvolti nel BSB.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fase 3

Il British Superbike attende la Fase 3 per ripartire

Snetterton

BSB: posticipata Snetterton, speranza di ripartenza a luglio?

Taylor Mackenzie

Bradley Ray e Taylor Mackenzie: la nuova coppia Synetiq BMW