Scomparso Mitsuo Itō, primo giapponese vincente allo IOMTT

Nella giornata odierna è scomparso Mitsuo Itō, unico pilota giapponese a trionfare nel Tourist Trophy nel 1963. Aveva 82 anni.

3 luglio 2019 - 14:00

Suzuki Racing ha annunciato un lutto nella sua ‘famiglia’. Nella giornata odierna, in mattinata, è passato a miglior vita Mitsuo Itō, il primo (e unico) pilota giapponese a vincere nel Tourist Trophy, o Isle of Man TT, nel 1963. La sua carriera, ma anche la sua vita dopo il ritiro, è rimasta sempre legata alla casa di Hamamatsu.

Con la squadra giapponese ha partecipato sia a campionato nazionali che internazionali, dal Road Racing Grand Prix allo IOMTT al Motomondiale. Lo si ricorda in particolare per il successo nel Tourist Trouphy: per il 50° anniversario dell’evento era stata emessa anche una moneta commemorativa, con il volto del pilota su uno dei due lati.

Sempre con Suzuki ha poi corso in 50cc e 125cc. Nella categoria 50cc ha ottenuto i suoi migliori risultati, conquistando (oltre al TT) la vittoria nel GP del Giappone nel 1967. A ciò si aggiungono altri nove piazzamenti sul podio. In 125cc invece ha conquistato due terzi posti come migliori risultati, il primo in Argentina nel ’62 ed il secondo in Giappone nel ’67.

Una volta ritirato dalle corse, ha continuato a lavorare fino al 2000 per Suzuki, per un periodo parte integrante anche del progetto di sviluppo delle moto. Ha lavorato anche fianco a fianco con i piloti della casa di Hamamatsu, tra i quali Kevin Schwantz, diventato poi Campione del Mondo in 500cc nel 1993.

Lo scorso dicembre infine Mitsuo Itō è stato inserito nella MFJ (Federazione Motociclistica Giapponese) Motorcycle Sport Hall of Fame per quanto ottenuto nel 1963 nel Tourist Trophy. Nel corso degli anni l’ex pilota giapponese si è fatto vedere spesso nel paddock del Motomondiale ed era conosciuto per la sua umiltà e simpatia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Honda HRC

Supercross/National 2020: Honda annuncia la line-up ufficiale!

Motoestate 2019

MES 2019, la resa dei conti a Varano de’ Melegari

Jeffrey Herlings

MXGP Svezia: Finalmente torna Jeffrey Herlings, la guida e le dirette web