Marc Saurina

Superbike matrimonio con l’Endurance? Congelato, per adesso

Unire Superbike ed Endurance? Dorna e Discovery ne stanno parlando, ma gli spagnoli frenano. In ballo c'è qualcosa di ancora più grosso...

28 febbraio 2020 - 13:20

Il matrimonio fra Superbike ed Endurance è congelato, fino a nuovo ordine. I gestori dei due Mondiali si sono incontrati quattro-cinque volte negli ultimi mesi (ne abbiamo parlato qui) e ad un certo punto la possibilità che i campionati delle derivare dalla serie di fondessero, è stata ad un passo. Ma adesso è in alto mare. A spingere verso l’unione è la Federmoto Internazionale: per il presidente Jorge Viegas creare un unico campionato dal nome provvisorio “Superbike Production” resta comunque una priorità assoluta. A livello sportivo Superbike e Endurance sono assai diversi, ma i problemi sarebbero stati superabili, con (tanta) buona volontà e fantasia. Al momento di discutere di soldi, cioè contratti con promoter, TV e tutto il resto, però sono sorti i problemi. Chi vende cosa, e a chi? Questo è il problema, e la FIM farà una bella fatica a chiudere il cerchio…

LA CONFERMA UFFICIALE

Sul fronte Endurance, gestito da Eurosport Events, società del gruppo Discovery, nessuno finora ha parlato. Dorna invece ha spiegato la situazione, in forma ufficiale, a Phillip Island. A dare dettagli è stato Marc Saurina, direttore marketing e media del Mondiale. “Discovery è un nostro partner da molti anni, le TV del gruppo hanno trasmesso per molti anni la MotoGP e la Superbike” ha premesso il manager spagnolo. “Lo scorso  Lo scorso autunno sono venuti da noi e ci hanno chiesto se non avesse senso lavorare insieme e creare sinergie fra i due Mondiali, Superbike ed Endurance. Durante l’inverno ci sono stati una serie di incontri nei quali abbiamo analizzato tutte le implicazioni.” Cioè Saurina lascia intendere che si tratta di un affare delicato, che coinvolge due grandi gruppi e riguarda il futuro a lungo termine del motociclismo: Dorna ha i diritti Superbike fino al 2036. “Tutto può accadere” lascia la porta aperta Saurina. “Ma ad oggi crediamo che la Superbike resterà così com’è adesso. Continuamo a parlare con Discovery, ma le posizioni sono distanti.”

E SE LIBERTY COMPRASSE TUTTO?

Trapela, da fonti sicure, che neanche all’interno delle rispettive società le posizioni siano unanimi. In Dorna c’è una fronda che si libererebbe volentieri della Superbike, ma Carmelo Ezpeleta ha tirato il freno: in mano ad un gigante come Discovery, l’altro Mondiale potrebbe diventare di nuovo un pericolosissimo concorrente per la MotoGP, com’è stato per diversi anni al tempo della gestione Flammini. Ezpeleta però un’idea in testa ce l’ha: spingere Liberty Media, capogruppo di Discovery e gestore della F1, ad acquistare tutto il pacchetto Dorna. Cioè MotoGP e Superbike insieme, subentrando al fondo d’investimento Bridgepoint. Lasciando, si intende, la gestione operativa agli spagnoli. Si parla di miliardi, dunque. Ecco perchè c’è stata questa frenata…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”

Superbike Imola

Superbike: Il round di Imola si correrà, a fine luglio l’alternativa?

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato