Max Biaggi, MotoGP

Max Biaggi “special tester”: la scelta perfetta per Aprilia MotoGP

"Sono ancora maledettamente veloce": Max Biaggi si candida a "special tester" dell'Aprilia MotoGP. E Romano Albesiano conferma: "E' il nostro piano B"

11 gennaio 2020 - 8:32

Che i tre giorni di test di Max Biaggi a  Sepang sull’Aprilia RSV X non fossero stati “per caso” lo abbiamo già scritto a tempo debito. Una settimana dopo la possibilità che il sei volte campione del Mondo possa, clamorosamente, salire sul prototipo Aprilia nello shakedown MotoGP d’inizio febbraio, sempre sul tracciato malese, è più di una possibilità. Adesso anche il direttore tecnico Romano Albesiano ne ha parlato con Paolo Scaler di GPOne: “E’ molto probabile che Andrea Iannone per quella occasione sarà indisponibile, Max Biaggi e Lorenzo Savadori sono il nostro piano B”.

LA SCELTA PERFETTA

Max Biaggi, dal canto suo, è pronto a rispondere alla chiamata, e non lo ha mai nascosto. Nè nei giorni di test a Sepang, tantomeno una volta tornato a casa. “Ciao a tutti,
Oggi riflettevo sul fatto che a distanza di anni quando salgo in moto (come pochi giorni fa in Malesia) mi diverto come un matto!  purtroppo è una condanna la mia ……. sono ancora maledettamente veloce. Occhi puntati verso il futuro” ha scritto sui social. Suona come una candidatura, anzi molto di più. A quasi 49 anni (li compirà il prossimo giugno) è improbabile che Max Biaggi possa tornare alle corse, in campionati top level. Ma per il ruolo di special tester”, in questo momento, è perfetto. Non tanto per motivazioni tecniche, ma soprattutto d’immagine. 

CANCELLARE IL CASO IANNONE

Aprilia sta realizzando che la bega Andrea Iannone potrebbe essere molto più lunga e complessa di quanto in un primo momento immaginato. L’abruzzese è stato fermato dalla FIM per aver fallito l’esame antidoping (drostanolone) proprio in Malesia il 3 novembrembre scorso, e il campione B ha confermato la positività. A questo punto è scontato che ci sarà un procedimento, dall’esito difficilmente ipotizzabile. Andrea Iannone potrebbe essere costretto a saltare qualche GP, o peggio. Ma soprattutto pesa il danno d’immagine: l’Aprilia sta per mandare in pista una nuova MotoGP, con un motore completamente riprogettato e strutturalmente differente (V90), e ha potenziato l’intero progetto con l’arrivo di nuovi tecnici. Ma intanto sui media impazza il caso Iannone. Far girare sulla nuova MotoGP un mito come Max Biaggi, a 49 anni, avrebbe un impatto enorme, dal punto di vista promozionale. Proprio quello che serve, adesso, all’Aprilia. Ecco perchè ci sono buone possibilità che accada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

aprilia rivola motogp iannone

Caso Iannone, il commento di Aprilia: “La squalifica non ha senso”

Superbike Imola

Superbike: Il round di Imola si correrà, a fine luglio l’alternativa?

max biaggi

Max Biaggi: “Romano Fenati pilota da top 3 nel Mondiale”