Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha toglie i veli sabato al Motor Bike Expo

Motor Bike Expo ospita sabato 18 gennaio ore 14 la di piloti e team Pata Yamaha impegnati nel Mondiale Superbike 2020.

11 gennaio 2020 - 8:11

Yamaha presenterà sabato 18 gennaio al Motor Bike Expo di Verona i team sponsorizzati dall’industria alimentare Pata impegnati nel Mondiale Superbike 2020. Dalle ore 14 presso lo Sport Stage del padiglione 7 gli appassionati potranno ammirare la nuova YZF-R1 nella livrea Pata World Superbike Team e salutare  Michael van der Mark. Yamaha apre così la serie dei vernissage ufficiali: seguiranno Kawasaki Racing Team il 6 febbraio a Barcellona, Aruba.it Ducati a Imola il 12 febbraio e Honda HRC nella lontana Tokyio il 21 febbraio.

PASSERELLA ANCHE PER GRT YAMAHA

Pata, l’azienda dell’appassionatissimo Remo Gobbi  da anni appoggia i programmi sportivi nelle derivate dalla serie del Marchio del Diapason. Oltre al team ufficiale ci sarà anche GRT Yamaha, che presenterà al pubblico una coppia inedita, di debuttanti. Parliamo dell’attesissimo americano Garrett Gerloff e l’ex protatonista Supersport Federico Caricasulo. Non solo Superbike: nella stessa occasione toglierà i veli anche il team Evan Bros, corazzata della Supersport che dopo aver vinto il Mondiale con lo svizzero Randy Krummenacher, riparte con Andrea Locatelli, in arrivo dalla Moto2.

MOTORI RIACCESI DAL 22 GENNAIO

Ormai manca poco alla ripresa delle attività in pista: tutti i team factory della Superbike 2020 si ritroveranno in pista a Jerez il 22 gennaio. Ci sarà anche la Honda HRC che con Alvaro Bautista e Leon Haslam finora ha sempre girato a porte chiuse. Dopo le due giornate in Andalusia, le squadre si sposteranno nella vicina Portimao, per ulteriori du sessioni in programma il 26-27 gennaio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mondiale supersport

Ufficializzate le entry list Supersport e Supersport 300

mondiale superbike

Superbike, tutti i piloti al via nella stagione 2020

Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea “La Kawasaki è sulla buona strada”