MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Valentino Rossi mi ha insegnato a migliorarmi”

Franco Morbidelli assente alla ripresa del campionato MotoGP. L'allievo di Valentino Rossi si racconta in un video realizzato per Dainese.

3 agosto 2021 - 21:41

Franco Morbidelli sarà il grande assente nel prossimo week-end di MotoGP in Austria. Ritornerà a Misano, fino ad allora Yamaha lo sostituirà con il collaudatore Cal Crutchlow. Una  stagione sfortunata per il vicecampione, costretto a salire su una YZR-M1 2019 che finora gli ha regalato un solo podio. Poi l’infortunio al ginocchio che lo sta costringendo ad un lungo periodo di riabilitazione. Ma il futuro potrebbe riservargli una gradita sorpresa: la promozione nel team factory per il 2022.

Un lungo percorso step by step intrapreso da bambino, quando la passione per le due ruote lo ha coinvolto, trasformato, fino a farlo diventare quello che è oggi. “Sono stato messo su una moto dall’infanzia e non sono più sceso“, ha raccontato in un video realizzato per Dainese. “Per me è difficile immaginare una vita senza moto. Mi piace tutto ciò che riguarda gli sport motoristici, e soprattutto la velocità, anche se mi piace lo sport in generale“. Troppo presto per pensare al futuro all’età di 26 anni. “Speravo di diventare un motociclista, non forse un vincitore con molte coppe – ha aggiunto Franco Morbidelli -. Ho sempre sperato di guadagnarmi la mia parte di rispetto. Cerco sempre di migliorare quello che faccio in pista, qualcosa che ho imparato da Vale”.

Fino a settembre non potrà assaporare certe sensazioni che solo un week-end di MotoGP sa regalare. “Il pre-gara è una sensazione bellissima e terribile allo stesso tempo, proprio come quando avevo sette anni. Hai bisogno di un mix dei due. Devi scegliere quando usare l’incoscienza o l’istinto di un bambino o sapere quando essere un adulto e un professionista. Da bambino esplori, da adulto spremi tutto quello che hai. Quando sono in pista cerco sempre di andare forte, quando non potevo perché non volevo, non importava, ma ora è meglio di no!“.

Per i tuoi massaggi Thai

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”