MotoGP, Marc Marquez e Aleix Espargaro

LIVE MotoGP Jerez: Quartararo beffa Vinales, Valentino Rossi 4^ fila

LIVE delle qualifiche del GP di Jerez 2020 di MotoGP. Segui la diretta giro dopo giro, con commenti e dichiarazioni dei protagonisti all'assalto della pole.

18 luglio 2020 - 14:50

Fabio Quartararo è il primo poleman della MotoGP 2020: 1’36″705 è il nuovo record assoluto del circuito di Jerez. Il francese del team Petronas SRT conferma di essere uno dei pretendenti al titolo mondiale e di meritare la promozione nel team Yamaha factory. “Ora manca la vittoria, sarà difficile perché Marc ha un passo incredibile. L’importante era partire dalla prima fila, domani lotteremo al 100%“, ha commentato a caldo a Sky Sport MotoGP. In prima fila ci saranno Maverick Vinales e Marc Marquez, lasciando presagire una gara strepitosa per domani.

Buona la prestazione di Pecco Bagnaia che apre la seconda fila e precede Jack Miller e Cal Crutchlow. Terza fila formata da Pol Espargarò, Andrea Dovizioso e Alex Rins. Il pilota spagnolo della Suzuki ha rimediato una brutta caduta nel finale delle qualifiche, ma per domani non dovrebbe avere problemi. Quarta fila con Franco Morbidelli, Valentino Rossi e Joan Mir.

La cronaca delle Qualifiche a Jerez

14:51 – Pole di Fabio Quartararo in 1’36″705!

14:50 – Cadono Jack Miller e Andrea Dovizioso. 4° Pecco Bagnaia

14:49 – 1’36″8 per Vinales che passa davanti a Marc Marquez e Fabio Quartararo. Valentino Rossi sempre 10°

14:45 – Vinales sta per entrare con una coppia di soft nuove. Per il pilota di Roses 4° posto provvisorio. Si comincia con lo sprint finale per l’assalto alla pole position.

14:43 – 3°Pecco Bagnaia, Fabio Quartararo scende a 1’36″993 ed è momentaneamente al comando. Valentino Rossi 10° con un 1″ di distacco.

14:41 – Piovono tempi in progressivo calo sull’ardente tracciato di Jerez. 1’37″006 di Marc Marquez, segue Fabio Quartararo a 58 millesimi.

14:38 – C’è aria di nuovo record della pista nonostante le alte temperature dell’asfalto. La nuova soft Michelin sortisce i suoi effetti…

14:33 – Due minuti al via della Q2. Si accettano scommesse per il nome del primo poleman della MotoGP 2020.

14:31 – 34°C la temperatura dell’aria, 54,7 la temperatura dell’asfalto. Ottimi ingredienti per delle qualifiche MotoGP a dir poco roventi.

Rins e Pol entrano in Q2

14:29 – Ecco la classifica completa della Q1 del GP di Jerez.

14:27 – Alex Rins e Pol Espargarò passano alla Q2. Danilo Petrucci partirà dalla quinta fila. Zarco, Alex Marquez e Lecuona in ultima fila.

14:23 – 1’37″063 per Alex Rins che va a prendersi la testa provvisoria della Q1. Il pilota Suzuki cade senza conseguenze alla curva 2

14:22 – Pol Espargarò e Brad Binder girano con una hard all’anteriore e una soft al posteriore. Alex Rins gira con doppia soft.

14:19 – 7° Danilo Petrucci che accusa un gap di 8 decimi dal catalano della KTM

14:16 – Pol Espargarò balza in testa con 1’37″258 seguito da Brad Binder. Gran colpo della KTM quando mancano poco più di 8 minuti.

14:14 – Alex Rins piazza un buon 1’37″793 seguito da Johann Zarco a 344 millesimi.

14:10 – Tutto pronto per la Q1 del GP di Jerez. Alex Rins cerca il riscatto dopo il piccolo incidente nella FP3, con Marc Marquez che ha rallentato il suo ultimo giro cronometrato.

Il riepilogo delle Prove Libere 4

14:05 – La classifica completa della FP4:

14:03 – La FP4 del GP di Jerez si chiude con Marc Marquez al comando davanti a Maverick Vinales (+0,001) e Joan Mir (+0,183). A seguire Jack Miller, Alex Rins e Franco Morbidelli. 7° Andrea Dovizioso che precede Pol Espargarò, Takaaki Nakagami e Fabio Quartararo.

13:57 – Grande balzo in avanti di Joan Mir che si piazza alle spalle di Marquez e Vinales a soli 183 millesimi dalla vetta. 4° Jack Miller che sta sfoggiando una buonissima prestazione fino a questo momento.

13:55 – 17° Valentino Rossi che sembra patire l’innalzamento delle temperature dell’asfalto. Il Dottore ha conquistato l’accesso diretto alla Q2, ma per puntare al podio la storia di Jerez insegna che servirà partire dalla prima o seconda fila.

13:53 – Petrux balza in decima posizione a sei decimi dal miglior giro. Alex Rins balza in terza piazza seguito da un arrembante Franco Morbidelli.

13:49 – In difficoltà Danilo Petrucci, penultimo davanti a Rabat e preceduto dall’Aprilia di Smith. Il pilota ternano ha ancora problemi al collo dopo la caduta di mercoledì. La nuova soft e le alte temperature sembrano un problema insormontabile per l’alfiere della Ducati.

13:43 – A comandare la classifica provvisoria della FP4 è Marc Marquez con 1’37″837, ma Maverick Vinales è a un solo millesimo! Più distanti Pol Espargarò e Andrea Dovizioso con un gap di oltre 4 decimi.

13:40 – Nessuna sanzione per Marc Marquez dopo la scaramuccia con Alex Rins nella FP3. Il campione della Honda ha sostenuto di aver rallentato a causa della presenza di una bandiera gialla.

Il riepilogo delle FP1-2-3

Alle 14:10 sul circuito di Jerez prendono il via le qualifiche della MotoGP. Decisivi i tempi della FP3 di stamane per l’accesso diretto alla Q2. Le temperature più fresche del mattino (30°C!) gli hanno permesso di trovare un buon feeling che gli è valso l’ottavo posto. A firmare il miglior crono è Fabio Quartararo in 1’36″806 (record assoluto del circuito), seguito da Jack Miller e Joan Mir che salgono sul podio immaginario. Nella top-10 rientrano anche Maverick Vinales, Marc Marquez e Cal Crutchlow. A chiudere il gruppone degli italiani formato dal Dottore, Franco Morbidelli, Andrea Dovizioso e Pecco Bagnaia.

Nella Q1 del GP di Jerez diversi i favoriti per l’entrata in Q2. A giocarsela dovremmo vedere Pol Espargarò, Alex Rins e Danilo Petrucci. Il pilota ternano della Ducati in affanno con la gomma soft e le alte temperature dell’Andalusia, ma rispetto al venerdì ha limato la sua prestazione sul giro secco. Attenzione però anche alle possibili sorprese che potrebbero arrivare dalle retrovie della classifica MotoGP. A cominciare da Johann Zarco, che sta prendendo confidenza con la Desmosedici, e Aleix Espargarò, con una Aprilia RS-GP ancora “depotenziata”. Il collaudatore Bradley Smith resta ultimo in classifica. Difficile anche l’esordio di Alex Marquez con la RC213V. In HRC sembrano averci visto bene durante le sue prime uscite con la RC213V nei test invernali. Al campione Moto2 servirà del tempo prima di trovarsi a suo agio con una moto difficile come la Honda.

Resta tesa l’atmosfera in casa Ducati e non solo per i problemi con la nuova carcassa Michelin. I vertici del team emiliano hanno rinviato ad agosto la ripresa delle trattative per il rinnovo di Andrea Dovizioso. Non è da escludere che la collaborazione fra le parti vada in fumo. Nel venerdì di Jerez il vicecampione MotoGP ha lasciato intendere che aria tira… “Ci sono cose da dire, ma ora non è il momento, non aiuterebbe nessuno. Non ho mai avuto problemi di motivazione nella mia carriera sportiva e mai ne avrò“.

1 commento

Macx
16:20, 18 luglio 2020

Da simpatizzante di Rossi direi, piantala li sei sempre messo male e stai continuando a cercare qualcosa che evidentemente non c’è.
Affasinante la storia da Highlander ma quello era un film…………

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Matteo Flamigni telemetrista di Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Matteo Flamigni: “Insieme da 17 anni”

ramirez moto2 jerez

Moto2 Jerez: Marcos Ramírez chiude i test al top, esordio per Vietti e Arbolino

poncharal oliveira motogp

MotoGP, Poncharal a Oliveira: “Non credo a quello che hai fatto!”