beaubier moto2

Moto2: Cameron Beaubier, primi test interessanti. Già pronto a sorprendere?

Cameron Beaubier ha disputato i primi giri da pilota Moto2 a Jerez. Solo test privati, ma il rookie American Racing Team ha messo già a referto tempi niente male.

29 novembre 2020 - 17:18

Uno degli esordienti da tenere d’occhio nel 2021 sarà senza dubbio Cameron Beaubier. C’è molta curiosità attorno alla figura del 27enne pilota originario di Roseville in California, cinque volte campione MotoAmerica Superbike. Il migliore con questa nuova denominazione, il terzo di sempre nel campionato. In questi giorni ha avuto modo di disputare i primi giri in sella alla KALEX del American Racing Team, proprio quella guidata quest’anno dal connazionale Roberts, con risultati già interessanti.

Certo si è trattato di test privati, con solo 12 piloti in pista. Ricordiamo anche che Beaubier un po’ conosceva la pista, anche se dobbiamo tornare al 2009 ed alla KTM FRR 125 di Red Bull KTM Motorsport, con cui ha disputato la sua unica stagione mondiale nell’allora 125cc. Giovedì ha realizzato qualche giro su pista molto bagnata per la pioggia, venerdì invece le condizioni erano migliori. Al comando ha chiuso il compagno di box dello statunitense, Marcos Ramírez, ma come riferimenti non gli era così lontano.

Il rookie del American Racing Team ha stampato un 1:42.664 nel 58° dei 60 giri messi a referto nella seconda ed ultima giornata. Parliamo di un distacco di sei decimi dal compagno di squadra, tendendosi tranquillamente alle spalle gli altri esordienti Vietti, Baltus ed Arbolino. Guardando poi i riferimenti nei GP di quest’anno, 1:41.384 è stata la pole di Jorge Martín a Jerez-1, 1:41.728 invece il tempo sempre in pole di Marco Bezzecchi a Jerez-2. Ma ipoteticamente parlando, osservando la top 18 in quelle occasioni, avrebbe ottenuto la Q2 in tutt’e due i GP.

Nel round d’Andalucía, il giro veloce in gara è stato un 1:42.077 di Bastianini. Possiamo anche fare un confronto col connazionale, da cui ha ereditato la sella. Joe Roberts a Jerez-1 ha chiuso le sue qualifiche con un miglior crono di 1:42.421, mentre a Jerez-2 ha stampato un best lap di 1:42.715, sempre nel turno cronometrato. Lo ricordiamo che si tratta solamente di test privati, ma come possiamo vedere parliamo di primi tempi già piuttosto interessanti. E certo non ha voluto il passaggio nel Motomondiale per fare la comparsa…

Foto: Circuito de Jerez

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo vinales motogp

MotoGP: Yamaha, tre vittorie nei primi 3 GP. L’ultima volta fu nel 2010

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: “Rispettiamo la passione di Valentino Rossi”

MotoGP, Aleix e Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Sono pilota grazie a mio fratello Aleix”