ramirez moto2 jerez

Moto2 Jerez: Marcos Ramírez chiude i test al top, esordio per Vietti e Arbolino

Chiusa la due giorni di test privati Moto2 a Jerez. Marcos Ramírez in testa alla classifica, prime uscite per i rookie, tra cui Arbolino e Vietti.

27 novembre 2020 - 18:29

Chiusi oggi i test privati Moto2 svolti a Jerez de la Frontera. Seconda giornata con ben maggior traffico in pista e Marcos Ramírez al comando della classifica dei tempi, seguito da Thomas Lüthi e da una tripletta italiana. Molti più piloti in azione oggi grazie alle condizioni meteo nettamente migliorate (il sole splendeva sul tracciato spagnolo, che pur inizialmente presentava qualche macchia umida) rispetto a giovedì. Qualche riferimento cronometrico: record del circuito è 1:41.539 di Baldassarri, miglior giro assoluto 1:41.109 di Schrötter.

Come detto, il pilota andaluso del American Racing ha chiuso con il tempo di riferimento sulla ‘sua’ pista e ben 81 giri a referto. Debutto vero e proprio per il nuovo compagno di box, Cameron Beaubier, in pista anche ieri nonostante la pioggia. Da registrare per lui anche la prima caduta, avvenuta alla curva Michelin senza conseguenze. Non l’unico debuttante visto oggi in azione: si sono visti anche Tony Arbolino coi colori Intact GP, Celestino Vietti per Sky VR46, Barry Baltus in NTS RW Racing GP.

 

Non sono mancati anche alcuni piloti confermati nei rispettivi team per l’anno prossimo: oltre a Ramírez, erano in pista Marcel Schrötter (Intact GP), Simone Corsi (MV Agusta Forward) e Marco Bezzecchi (Sky VR46). A referto per l’italiano una scivolata senza conseguenze. Presenti poi alcuni piloti che cambiano team nel 2021: Thomas Lüthi (SAG Team), Stefano Manzi (Pons Racing), Hafizh Syahrin (NTS RW Racing GP), Lorenzo Baldassarri (MV Agusta Forward). Protagonista anche quest’ultimo di una caduta, tutto a posto per il pilota.

La classifica

Foto: A.Rivero/Circuito de Jerez

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo vinales motogp

MotoGP: Yamaha, tre vittorie nei primi 3 GP. L’ultima volta fu nel 2010

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: “Rispettiamo la passione di Valentino Rossi”

MotoGP, Aleix e Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Sono pilota grazie a mio fratello Aleix”