MXGP, Tony Cairoli a Pietramurata

MXGP, Tony Cairoli aiuta Herlings: “4° o 5° non cambia nulla”

Tony Cairoli 5° nel terzo round in Trentino. Nel finale di gara-2 lascia passare il compagno di marca Jeffrey Herlings in corsa per il Mondiale.

31 ottobre 2021 - 21:03

Nel terzo round della MXGP a Pietramurata Tony Cairoli non riesce a fare il bis. Dopo la vittoria di mercoledì, il pilota del team KTM Red Bull Factory Racing conquista il 5° posto nel Gran Premio. E si avvicina al 5° posto in classifica detenuto da Jorge Prado a sei lunghezze. Nelle prove libere firma il 6° crono, ma nelle cronometrate chiude decimo. In gara-1 scatta bene, si avvicina alla top-5 ma passa 8° al primo giro. Guadagna una posizione nel giro successivo e al dodicesimo un’altra. A sei gire dal traguardo scala un altro posto e chiude 5°.

In gara-2 Tony Cairoli passa secondo alla prima curva, deve cedere qualche posizione, ma resta in lotta nel gruppo di vertice. La seconda manche è forse una delle più combattute di questa stagione MXGP, nel finale è quarto ma lascia sfilare il compagno di squadra Jeffrey Herlings in corsa per il titolo mondiale. Doppio 5° posto sul circuito trentino e ora mette nel mirino la quinta piazza in classifica finale. “Sentivo che salire sul podio era possibile, anche se finire tra i primi cinque va comunque bene. Nell’ultima manche avevo il ritmo per andare un po’ più veloce, ma non volevo trovarmi nel bel mezzo della lotta per il campionato“.

Bello il gesto del pluricampione siciliano che nel finale cede la piazza al collega olandese. “Mi ero accontentato del quarto posto quando negli ultimi due giri ho visto che Jeffrey stava arrivando. Per me il quarto o il quinto posto non era così importante perché sapevo che non sarei comunque salito sul podio, quindi gli ho ceduto la mia posizione. Spero che qualche punto in più possa aiutare lui e KTM per il campionato – conclude Tony Cairoli -, perché so quanto è importante questo obiettivo“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
23:54, 31 ottobre 2021

Grande sportività che dimostra quanto Tony sia legato a Ktm. Un marchio con cui da campione è diventato leggenda.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tim Gajser MXGP

MXGP, Tim Gajser: “L’incidente di Loket ha condizionato il Mondiale”

MXGP, Jeffrey Herlings

MXGP, una nuova KTM per Jeffrey Herlings: “Non ho bisogno di pause”

Tony Cairoli

Tony Cairoli velocità e umiltà: “Non ero preparato per il Supercross”