Scott Redding, Ducati

Superbike VIDEO: Scott Redding, parte da Aragon la sfida 2020

Ecco la prima uscita del 26enne britannico con la Ducati ad Aragon. Neanche pioggia e freddo lo hanno fermato! La sfida a Jonathan Rea è partita

13 novembre 2019 - 11:37

Scott Redding, è partita da Aragon la caccia al Mondiale Superbike. Alle 11:11 il campione del British Superbike ha acceso la Ducati V4R per la prima uscita di questa tappa iniziale dei “Winter Test” in preparazione alla sfida 2020. Denominazione appropriata, viste le condizioni meteo: pista bagnata e temperatura di appena 8 °C. Scott Redding però fremeva di entrare in pista, ha fatto montare le rain e via!

COSA STA PROVANDO?

Scott Redding ha già provato la Ducati in configurazione WorldSBK per tre giorni a Valencia, per cui questa nuova uscita ad Aragon è la prosecuzione del lavoro impostato in quella occasione. “Abbiamo importato  l’assetto che Scott ha utilizzato durante la stagione BSB” spiega Giovanni Crupi, che è stato capo tecnico nella trionfale avventura 2019 e seguirà il suo pupillo anche nel Mondiale. “Abbiamo dovuto modificare alcuni parametri per adattarli alle gomme che si usano nel Mondiale, che hanno sezione maggiorata rispetto a quelle che avevamo nel BSB. Inoltre Scott adesso dispone dell’elettronica “da Mondiale”. Cioè centralina Marelli e software libero, mentre nel BSB è obbligatoria la centralina MoTeC e i controlli elettronici sono vietati. Scott Redding, al pari del compagno Chaz Davies, qui ad Aragon dispone di due moto. A dirigere il lavoro il coordinatore tecnico del team Superbike, Marco Zanbenedetti, coadiuvato per l’occasione da Davide Barana, direttore tecnico di Ducati Corse.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Scott Redding

Superbike Test Portimao: Scott Redding, con la gomma soffice si vola

Leon Camier

Superbike: Leon Camier non ce la fa, rinviato il ritorno sulla Ducati Barni

Superbike, Yamaha

Superbike Test Portimao: Ore 16 Come filano le Yamaha!