Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese a piedi “Magari vado in Endurance”

Sfumate tutte le possibilità, il 29enne bavarese non ha una moto nel Mondiale. "Magari potrei servire a Yamaha YART nell'Endurance"

15 dicembre 2019 - 13:11

Sandro Cortese è fuori dal Mondiale Superbike 2020. Si è spenta nel nulla la trattativa con Ten Kate, che non ha i soldi per schierare una seconda Yamaha R1 a fianco di Loris Baz. Neanche cominciata, in pratica, la discussione con Midori Moriwaki: anche il team Honda Mie schiererà un solo pilota, Takumi Takahashi. Yamaha Europa contava di non perdere Sandro Cortese, che avendo vinto due Mondiali (Moto3 nel 2012 e Supersport 2018) era fra i piloti più titolati del paddock.

IPOTESI ENDURANCE CON YAMAHA YART

Per salvare il salvabile, Andrea Dosoli capo delle attività racing Yamaha, ha suggerito l’ipotesi Yamaha YART nell’Endurance. Dosoli era a Sepang per la 8 Ore disputata sabato scorso, vinta proprio da Yamaha YART contando però unicamente sull’apporto di Niccolò Canepa, che si è accollato lo sforzo delle 3 ore reali delle gara accorciata per maltempo. Broc Parkes non dava garanzia di competitività e il tedesco Marvin Fritz si è rotto una clavicola in prova, sostituito dal ceco Karel Hanika preso in prestito da un altro team Yamaha, ma non gettato nella mischia. “Potrebbe essere un modo per restare nel giro Yamaha, parlerò con Mandy Kanz nei prossimi giorni” ha confermato Sandro Cortese, citando il capo di Yamaha YART.

TENTATIVO DUCATI

Sandro Cortese nel 2019 ha gareggiato con GRT Yamaha, non è rimasto perchè non accettava l’idea di correre con la R1 dell’anno precedente. L’operazione Ten Kate è rimasta bloccata per mesi e nel frattempo il tedesco con famiglia d’origine calabrese aveva bussato anche alla porta di Ducati, contando che Barni potesse raddoppiare la sforzo. Ipotesi tramontata sul nascere: mancava copertura economica e anche la disponibilita della Ducati a fornire una V4 R in più, a neanche due mesi dall’inizio. Il Mondiale scatterà il 28 febbraio a Phillip Island, in Australia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese due giorni da ducatista, a rischio pioggia

Xavi Fores

Superbike: Xavi Fores “Voglio lottare per il podio, sempre”

Lucas Mahias

Supersport: Lucas Mahias torna in pista, senza un dito