Superbike, Tito Rabat

Superbike, rabbia all’Estoril: “Tito Rabat ha rovinato le qualifiche”

Qualifiche Superbike rovinate da Tito Rabat, che si è lasciato andare in curva 1. La rabbia di Alex Lowers, Chaz Davies e degli altri piloti.

30 maggio 2021 - 9:09

Prima stagione nel Mondiale Superbike per Tito Rabat che al termine della Superpole in Portogallo è stato al centro di una polemica. L’ex pilota MotoGP, dopo un giro veloce, si è lasciato quasi andare nella ghiaia della curva 1, spingendo i commissari ad alzare le bandiere gialle. Diversi piloti hanno potuto compiere un solo giro con le gomme morbide da qualifica, scatenando la rabbia di Alex Lowers e non solo. Il pilota Kawasaki aveva segnato il terzo tempo ma è stato sprofondato in decima posizione. “Nel prossimo weekend di gara mi limiterò a guidare nella ghiaia, prendermi il mio tempo e fare la pole“, si lamenta Alex Lowes. “Non è successo niente. Tito è uscito di pista e ha rovinato a tutti la qualificazione“.

Il pilota britannico è partito dalla quarta fila ed ha chiuso 19° in Gara-1. “Ho visto la bandiera gialla prima della prima curva. C’è una frenata molto lunga davanti a questa curva stretta. Ho visto che Tito era fermo nella ghiaia. Ho pensato che le bandiere gialle fossero un po’ esagerate“. Dopo aver rallentato in curva 1 ha deciso poi di spingere, ma i responsabili della sicurezza hanno imposto la cancellazione del giro. “Non ci sono stati incidenti o pericoli a lato della pista. Tito era lontano. È uscito da solo dopo aver terminato il suo giro. Non ha nemmeno provato a fare la curva“.

Anche Chaz Davies ha visto cancellato il suo giro veloce durante la qualifica Superbike. “Non puoi rovinare l’intero weekend di un pilota con questo. Sono stato estremamente punito da questa regola“, ha detto il pilota Ducati. “Ci stavamo chiedendo cosa succede se un pilota fa un buon giro in qualifica e fa scattare deliberatamente le bandiere gialle. Non dico che sia stato così. Ma è una possibilità. Volutamente o meno, è già successo nel secondo weekend di gara“.

Sarebbe il caso di assegnare ai piloti due gomme da qualifica per evitare problemi futuri. Se ne è parlato in Safety Commission ad Aragon. “Sarebbe più giusto se Pirelli fornisse a ciascun pilota due gomme da qualifica – ha sottolineato Jonathan Rea, autore della pole position -. Così un pilota avrebbe una seconda possibilità se ci fossero bandiere gialle. Non c’è stata nessuna caduta. Rabat ha commesso un errore ed è finito nella ghiaia. Ha rovinato le gare di Alex e degli altri“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “A Navarra servono le palle”

Superbike Navarra

Superbike, test Navarra: Rea, con queste Yamaha la lotta è dura!

Superbike, Jonathan Rea

Test Superbike, Jonathan Rea: “Fantastico testare a metà stagione”