Scott Redding, Superbike

Superbike Estoril, Gara 1: Scott Redding domina e riapre il Mondiale!

Scott Redding guida gara 1 dall'inizio alla fine e accorcia le distanze da Jonathan Rea solo terzo. In mezzo la Yamaha con Toprak

29 maggio 2021 - 15:39

Scott Redding, che colpo! Il cuor di leone britannico domina gara 1 all’Estoril dall’inizio alla fine e riporta la Ducati alle calcagna di Jonathan Rea, solo terzo con la Kawasaki. In mezzo Toprak Razgtalioglu, molto incisivo in frenata con una Yamaha molto stabile ma mai in grado di preoccupare seriamente la leadership del binomio in rosso. Con il settimo successo in carriera, secondo consecutivo, Redding si riporta a soli 8 punti dal Cannibale.

Il secondo scacco matto 

Redding è riuscito a battere ancora Rea con un nuovo azzardo di gomma: il ducatista infatti è partito con la SCX, la gomma supersoffice che Pirelli ha progettato per i dieci giri della Superpole Race. Farla durare ventuno tornate, condotte a gran ritmo, è stata la svolta. Merito del pilota, perfetto dall’inizio alla fine. Ma anche della sensibilità degli ingegneri Ducati, che sono riusciti a trovare l’assetto ideale per salvaguardare al massimo l’aderenza. Rea è andato sulla  media, contando che da metà in poi Redding e Toprak, anche lui partito con la SCX, andassero in calo. Invece non è successo.  “Domani bisognerà giocarsi qualcosa di più” ha commentato lo sconfitto. Significa che in Kawasaki proveranno anche loro ad usare la SCX?

Un confronto intenso 

La sfida a tre si è decisa alla prima curva, come spesso accade in Formula Uno. Jonathan Rea, che scattava dalla pole, si è fatto sorprendere da Redding e Toprak. Anche Michael Rinaldi, con la seconda Ducati ufficiale (identica scelta SCX) si è avventato su Rea, ma il riminese non aveva il passo per reggere la pressione. Infatti ha ceduto quasi subito, finendo nel finale nelle grinfie di Garrett Gerloff. I tre di testa sono rimasti nelle stessa posizioni dal primo all’ultimo giro: Redding semplicemente perfetto, Toprak a cercare (timidamente) qualche varco e poi nel finale più preoccupato di chiudere la porta a Rea che andare all’assalto della Ducati. Non ci sono stati sorpassi, ma questo ordine d’arrivo ha dato una bella rimescolata al campionato.

Chaz Davies a 17 secondi 

Vincitore di gara 2 l’ottobre scorso, nell’ultima uscita con la Ducati ufficiale, stavolta Chaz Davies si è dovuto accontentare del sesto posto, a 17 secondi dall’ex compagno. Il cedimento meccanico sulla V4 R del team Go Eleven costata la possibilità di girare in FP2 è costato molto. Lontanissima anche  la BMW, settimana con Michael van der Mark, davanti alla Honda di Alvaro Bautista frastornato dalle tre cadute della vigilia

Domani doppio show 

Il programma dell’Estoril riprenderà domenica 30 maggio con la abituali due sfide: al mattino (ore 12 italiane) la Superpole Race, sulla distanza di dieci giri. Ricordiamo che la corsa sprint assegna dodici punti al primo, nove al secondo e così via fino alla nona posizione. Inoltre designa le prime tre file dello schieramento di gara 2, che partirà alle 15 sulla distanza di 21 giri. Qui il programma di dirette e differite in TV.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “A Navarra servono le palle”

Superbike Navarra

Superbike, test Navarra: Rea, con queste Yamaha la lotta è dura!

Superbike, Jonathan Rea

Test Superbike, Jonathan Rea: “Fantastico testare a metà stagione”