Superbike, Jonathan Rea

Superbike Portimao: Jonathan Rea stellare, 92° trionfo nella corsa sprint

Jonathan Rea domina anche la gara sprint e allunga la strepitosa striscia vincente a Portimao. Di nuovo secondo Toprak Razgatlioglu. Gara 2 scatta alle 15 italiane

9 agosto 2020 - 12:17

Jonathan Rea si sta riprendendo in mano la Superbike. Dopo aver dominato gara 1, il fuoriclasse della Kawasaki ha sbaragliato gli avversari anche nella Superpole Race. Si tratta dell’undicesimo trionfo a Portiamo, nelle ultime dodici gare disputate, e il 92° successo di una carriera che sta diventando sempre più stellare. Niente da fare per Toprak Razgatlioglu, che – esattamente come il giorno prima – ci ha provato per un paio di giri, capendo in fretta che su questo tracciato è impossibile battere il Cannibale. Vedremo se la situazione cambia in gara 2, la partenza alle 15. Il podio è stato completato da Loris Baz, con la Yamaha della Ten Kate. Ducati in difficoltà anche sulla breve distanza: Scott Redding è arrivato quinto. Il britannico è ancora leader Superbike ma con un solo punto di vantaggio sullo scatenato Jonathan Rea.

Michael Rinaldi ottavo 

Non decolla il fine settimana di Scott Redding, che in dieci giri ha pagato oltre sei secondi al vincitore, pagando dazio anche ad Alex Lowes, allo scudiero Kawasaki. Partito molto male, Michael Rinaldi non è riuscito a ripetere la brillantissima prestazione di gara 1 (quinto), finendo ottavo. Davanti al 24enne riminese anche Tom Sykes, con la BMW molto efficace nel misto ma carente di motore, e la Yamaha di Michael van der Mark. Latitano le Honda HRC: Leon Haslam è finito nono, due posizioni dietro un Alvaro Bautista sempre più in difficoltà. Altra uscita da dimenticare per Marco Melandri, 15° con un distacco pesante: 33 secondi!

Chaz Davies piove sul bagnato

Al quarto giro incidente al tornantino fra Chaz Davies e Eugene Laverty: i piloti di Ducati e BMW sono caduti a bassa velocità, senza conseguenze. La corsa di Chaz è finita lì, quindi niente riscossa per il gallese dopo il problema elettrico che aveva rallentato l’anticipo di sabato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Gianni Ramello

Superbike: GoEleven diventa “Storie di una vita” il libro del sogno diventato realtà

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena