Superbike, Michael Rinaldi

Superbike Magny Cours, warm up Michael Rinaldi svetta poi cade

Michael Rinaldi è il più veloce nel warm up ma poi scivola. Jonathan Rea non rischia, quinto: oggi può chiudere i giochi Superbike. Superpole Race alle 11

4 ottobre 2020 - 9:23

Michael Rinaldi è stato il più veloce nel warm up del round francese della Superbike a Magny Cours. Su pista ancora bagnata il 24enne riminese ha messo in riga Baz, Lowes, Redding e Rea, prima di incappare in una scivolata mentre tentava di migliorarsi ulteriormente. In gara 1 Michael Rinaldi ha sofferto problemi di elettronica, accontentandosi del settimo posto. “C’era qualcosa che non andava, non avevo idea di cosa potesse succedere curva dopo curva e in queste condizioni l’unica cosa che potevo fare era portare la moto all’arrivo, senza andarmi a cacciare nei guai. Peccato perchè il potenziale ci sarebbe.” Infatti nel warm up lo ha dimostrato: saranno due gare all’attacco per il pilota di Go Eleven

Jonathan Rea campione del Mondo se…

Comunque vada, Jonathan Rea non potrà laurearsi in anticipo per la sesta volta iridato al termine della Superpole Race. Anche in caso di successo e contemporaneo ritiro dell’inseguitore Scott Redding, il vantaggio salirebbe a +77 punti, quando restano ancora 87 punti da assegnare fra gara 2  e le tre sfide finali di Estoril (Portogallo) il 17-18 ottobre. Dunque il primo match point Kawasaki sarà oggi pomeriggio. Qui il programma della giornata e le dirette tv.

Le BMW ripartono davanti 

Lo schieramento della Superpole Race (ore 11) sarà lo stesso di gara 1, con le due BMW di Eugene Laverty e Tom Sykes davanti a tutti. Sabato sono entrambe finite fuori alla prima curva, nella carambola (qui il video) innescata da un leggero contatto fra Garrett Gerloff e lo stesso Tom Sykes. Parte in prima fila, terza casella, anche Jonathan Rea, che ieri è rimasto per l’intera gara al comando. Per la partenza il meteo annuncia 70% di pioggia.

Foto: Go Eleven/Luca Gorini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

rinaldi superbike

Superbike, Michael Rinaldi: “Sorpreso dalla Ducati Panigale V4 R 2020”

Superbike, BMW

Superbike: van der Mark in BMW e Davies a piedi, che senso ha?

Superbike: Andrea Locatelli, primo contatto con la R1. “Moto bella e potente!”