Superbike Argentina 2021

LIVE Superbike Argentina/gara-2: vince Redding, Rea davanti a Toprak

LIVE Gara-2 Superbike in Argentina. Segui la diretta del secondo round con aggiornamenti, tempi e classifica in tempo reale dal circuito di San Juan.

17 ottobre 2021 - 20:27

Vittoria della Ducati di Scott Redding che fa nascere qualche perplessità sull’annunciato divorzio a fine stagione. Jonathan Rea ha lottato con i denti nella prima fase di gara e nel finale riesce a tenere dietro Toprak in lieve difficoltà con il grip. Adesso sono 30 i punti di differenza in classifica e il titolo verrà assegnato in Indonesia. 4° Bassani davanti a Rinaldi, Van der Mark, Locatelli, Davies e Bautista.

-2 giri: Scott Redding punta alla vittoria con 3″ di distacco dagli inseguitori. Salvo sorprese il podio sarà completato con Rea al secondo posto e Razgatlioglu terzo. 4° Axel Bassani tallonato da Michael Rinaldi. 7° Andrea Locatelli.

-4 giri: Razgatlioglu sembra aver perso un filo di grip ma resta alle calcagna di Johnny. Scott prende il largo, ma anche in caso di vittoria sarà aritmeticamente fuori dalla corsa al Mondiale Superbike. Se finisse così la gara sarebbero 30 i punti di differenza tra Toprak e Rea.

-6 giri: Grande sfida per il secondo posto tra Rea e Toprak. I due si contendono ogni metro sul filo del rasoio e per adesso è il pilota Kawasaki a mettersi momentaneamente avanti.

-8 giri: Scott Redding scappa via e segna il miglior giro di gara-2 in 1’37″6. Il vantaggio su Toprak sale a 2″.

-10 giri: La Ducati di Redding fa lievitare il gap sugli inseguitori ad 1″. Bella la prestazione di Bassani che resta incollato ai big al 4° posto, seguito da Rinaldi, Van der Mark e Locatelli.

-11 giri: Scott davanti a Toprak e Rea e prende sei decimi di vantaggio. La Kawasaki Ninja è evidentemente al limite senza possibilità di poter attaccare la R1 #54.

-13 giri: Emozionante sfida tra Razgatlioglu e Rea, con il nordirlandese che guadagna qualche decimo sui cambi di direzione. Scott Redding rimane incollato, pronto a fare da terzo incomodo…

-15 giri: La top-10: Toprak, Rea, Redding, Bassani, Rinaldi, Van der Mark, Locatelli, Haslam, Davies, Gerloff.

-16 giri: Johnny riprova e riesce a superare Toprak, ma il pilota Yamaha sfrutta la miglior accelerazione della R1 per riportarsi davanti. Sul rettilineo la Kawasaki è visibilmente in difficoltà rispetto alle dirette avversarie.

-17 giri: Redding in testa, inseguito da Razgatlioglu che ha beffato Rea sul rettilineo sfruttandone la scia. Il campione della Kawasaki deve fare i conti anche con Axel Bassani alle sue spalle. Grande mischia tra i primi quattro che viaggiano a distanza ravvicinata…

-19 giri: Rea si è messo in testa alla corsa approfittando di una sbavatura di Toprak. A seguire Bassani, Redding, Van der Mark, Locatelli, Rinaldi, Haslam, Nozane, Gerloff, Davies.

-20 giri: Bassani sorpassa Redding e si mette all’inseguimento di Toprak e Johnny. 7° Rinaldi.

-21 giri: Razgatlioglu sfrutta la pole e si mette avanti, ma Jonathan Rea gli mette il fiato sul collo. Scott Redding 3° davanti a Bassani, Van der Mark e Locatelli.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Il pre-gara di San Juan

19:58 – Prende il via il giro di riscaldamento. Temperature leggermente più basse rispetto a gara-1 di ieri. Pirelli SCX per tutti al posteriore, all’anteriore tutti SC1, ad eccezione di Jonathan Rea e Tito Rabat che montano la più dura SC2.

19:54 – Jonathan Rea rischia di perdere il numero 1 dalla livrea dal prossimo anno. La sua ZX-10RR non è riuscita a tenere il ritmo della Yamaha R1 qui in Argentina. Con un ulteriore vantaggio Toprak potrebbe arrivare comodamente all’ultimo GP con il titolo quasi incassato.

19:48 – In classifica Superbike resta ampiamente aperta la sfida per il 4° posto tra i due italiani Locatelli (216 punti) e Rinaldi (267).

19:45 – L’ultima tappa Superbike si terrà per la prima volta sul circuito Mandalika in Indonesia. Ma l’ingresso è consentito solo ai vaccinati e circa il 20% del paddock non ha neppure la prima dose. Dorna sta facendo di tutto per trovare un compromesso con il governo indonesiano e ammorbidire i requisiti di ingresso.

Il riepilogo della domenica SBK

Dopo la vittoria in gara-1 e Superpole Race Toprak Razgatlioglu proverà a fare il suo primo tris in un week-end Superbike. Il leader del campionato allunga a +34 in classifica su Jonathan Rea, che mai è riuscito a insidiare la Yamaha R1 del rivale per il Mondiale. Ci ha provato Scott Redding, con la sua Ducati Panigale V4R, a intralciare la corsa iridata del turco ma all’ultima curva ha dovuto cedere la vittoria per 46 millesimi.

Ancora una volta in prima fila troviamo i tre big del WorldSBK, con Johnny in terza piazza. Le modifiche tanto attese per la sua Kawasaki Ninja ZX-10RR non hanno consentito di tenere il ritmo di Toprak, tagliando il traguardo con un gap di 3,4 secondi. Buon week-end per Axel Bassani che finora ha ottenuto due quarti posti tra sabato e domenica e aprirà la seconda fila. Al suo fianco la BMW di Michael Van der Mark e la Yamaha di Andrea Locatelli. Terza fila costituita da Garrett Gerloff, Michael Rinaldi e Alex Lowes.

Il pilota inglese della Kawasaki non parteciperà alla seconda gara di Superbike a causa dell’infortunio alla mano. Fino a ieri sembrava in grado di poter concludere il week-end in Argentina, ma dopo la gara sprint ha annunciato forfait. “Sono solo all’85 percento, ma non ho mai guidato la moto così bene prima d’ora – ha dichiarato Lowes sabato pomeriggio -. Non è abbastanza per i risultati che voglio davvero, ma non posso pretendere molto da me stesso“. Ancora una volta Jonathan Rea non potrà contare sul potenziale aiuto del compagno di squadra per frenare la volata di Razgatlioglu. Si parte alle 20:00 ore italiane.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Yamaha campione: ma in Giappone priorità alla MotoGP

Superbike, Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies cerca lavoro: “Questo è il mio mondo”

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”