Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea non si arrende: “Se piove sarà interessante”

Jonathan Rea non pensa al Mondiale Superbike: "L'ho perso già molte volte". Ma in caso di pioggia la gara in Indonesia potrebbe riservare sorprese.

19 novembre 2021 - 14:45

L’impresa iridata è assai improba per il campione della Superbike Jonathan Rea. Sono 30 i punti da recuperare, ma ormai il campione in carica ha poco da perdere. L’unico obiettivo per le gare sarà la vittoria, con ogni mezzo e rischiando tutto. Se Toprak Razgatlioglu dovesse vincere la prima manche e Johnny arrivasse terzo o peggio, il turco della Yamaha sarebbe il nuovo campione.

Per tenere in vita il Mondiale fino a domenica non resta che salire sul gradino più alto del podio al Mandalika Circuit. Nelle prime prove libere però Jonathan Rea si ritrova ad inseguire il leader. “Non penso molto al campionato perché l’ho già perso più volte quest’anno. Sabato mi concentro sulla vittoria. Poi vedo cosa ne viene fuori – ha detto il pilota della Kawasaki -. Quando torno a casa domenica voglio essere orgoglioso del mio impegno: mettiamo molto cuore nelle gare. Qualcosa in più sarebbe un enorme bonus“.

Sorpassi e pioggia al Mandalika

Nelle FP1 in Indonesia ha riscontrato problemi tecnici sulla sua Ninja ZX-10RR, riuscendo a percorrere solo dieci giri. Al mattino il gap dal turco era di oltre 2″, al pomeriggio si è ridotto a soli 174 millesimi. “Fortunatamente, siamo riusciti a risolvere il nostro problema alla fine delle FP1 e non abbiamo dovuto utilizzare le FP2 per questo“, ha aggiunto Rea. “La moto va bene e abbiamo ancora margini di miglioramento. Qui è difficile sorpassare, servirebbe una Superpole… Questo è sempre il problema sulle nuove piste quando non c’è tanto grip fuori dalla traiettoria ideale. I sorpassi saranno difficili, ma troverò come farli“.

I due secondi di gap nelle FP1 non preoccupano Jonathan Rea. “Abbiamo avuto questo problema tecnico e lui ha fatto il suo miglior tempo con una gomma posteriore morbida, che qui è molto utile. È molto forte, non c’è dubbio. Ma in realtà non guida due secondi più veloce di me“. Sull’isola di Lombok è la stagione delle piogge, il meteo resta fortemente incerto e imprevedibile. Il week-end di Superbike si preannuncia emozionante anche per questo. “Se piove, le cose saranno molto più interessanti“, consapevole che sul bagnato Toprak non è così invincibile. “Il mio obiettivo rimane lo stesso, asciutto o bagnato che sia: voglio vincere la gara“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

yamaha replica superbike toprak

Superbike, ecco la replica della Yamaha R1 mondiale con Razgatlioglu

MotoGP, box Suzuki

MotoGP, ultimi colpi di mercato: Suzuki guarda alla Superbike

Corsedimoto, CDM Edizioni

Letture a tutto gas: tre libri di corse e una novità esclusiva per i nostri lettori