Superbike: Il round di Imola è cancellato, Misano posticipato a novembre

Nuova rivoluzione nel calendario Mondiale: Imola è cancellata, Aragon spostata a fine agosto, Misano addirittura a novembre. In bilico anche il Qatar

14 aprile 2020 - 12:39

La Superbike quest’anno non correrà a Imola e spera di salvare Misano il 7-8 novembre. E’ quanto annunciato da Dorna e FIM, ennesima rivoluzione di un calendario che ad oggi segnerebbe la ripartenza il 4-5 luglio dalla Gran Bretagna. Dove, sempre in data odierna, gli eventi sportivi con pubblico sono vietati fino al 31 maggio. Gli organizzatori del British Superbike (leggi qui) nei giorni scorsi hanno dichiarato che ipotizzano la partenza della serie solo a settembre. Ad oggi, appare alquanto ottimistico sperare che a inizio luglio si possa correre a Donington. Per sapere come chiedere rimborso del biglietto Imola, clicca qui

IMOLA SVANISCE IL SOGNO

Gli organizzatori del round imolese, cioè la stessa società che gestisce il tracciato, speravano di poter recuperare la gara a fine luglio oppure a novembre, ma una serie di considerazioni hanno convinto ad optare per la soluzione più drastica. “C’è profonda amarezza per la sofferta decisione” ha dichiarato Umberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola. “Dall’altra parte c’è la consapevolezza che sia stata fatta la scelta giusta, per tutelare al massimo la salute di pubblico e addetti ai lavori, aspetto principale oltre ogni argomento economico e/o sportivo. Stiamo  già valutando la pianificazione di un round italiano della SBK nel 2021 e mi auguro anche per i successivi tre anni.”

MISANO A NOVEMBRE

Lascia alquanto perplessi la data indicata per il recupero di Misano, ovvero il 7-8 novembre. La stessa dichiarazione di Andrea Albani, direttore del Misano World Circuit, lascia adito a parecchi dubbi sulla possibilità di correre questo evento in quel periodo. “In questo momento prevale l’incertezza perché alla complessità della definizione dei calendari sportivi, sulla base dei lockdown dei vari Paesi, si aggiunge quella sulle modalità con le quali gli eventi potranno svolgersi” ha dichiarato Albani.  “Ci sono tanti aspetti da valutare. Quanto alla riprogrammazione del Riviera di Rimini Round del WorldSBK a novembre, è coerente con gli obiettivi che cerchiamo di centrare, ossia mantenere in calendario tutti gli eventi programmati. Sarà la condizione di sicurezza per tutti coloro che entreranno in circuito a guidarci; stiamo già lavorando su questo aspetto ed aspettiamo le regole che saranno definite.”

TRITTICO A FINE AGOSTO

Nel walzer di date è coinvolta anche Aragon (Spagna): il round che doveva svolgersi il 23-24 maggio è posticipato al 29-30 agosto. A questo punto, se tutto va bene, ci sarà un trittico di gare fra Assen (22-23 agosto) , Aragon e Portimao (Portogallo) il 5-6 settembre. Nel nuovo calendario diffuso da Dorna e FIM il round che doveva tenersi in Qatar il 14-15 marzo è ancora indicato con la voce “rinviato”, ma il tracciato di Losail, in corso di rifacimento, sarà indisponibile fino a gennaio 2021, salvo cambi di programma. Per cui la trasferta mediorentile difficilmente si farà. Ad oggi quindi la prospettiva sarebbe disputare dieci round, in aggiunta all’unico che si è già corso a Phillip Island, a fine febbraio.

IL NUOVO CALENDARIO

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding ci ha messo il cuore ma per il Mondiale non basta

andrea locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli Campione, una sfida rivelatasi vincente

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea lo stratega: in Francia può chiudere i giochi