Superbike, Scott Redding

SBK, Scott Redding: “Da eroe a coglione in una curva”

Scott Redding cade in gara-1 Superbike in Argentina, risale in moto e chiude 9°. Il pilota Ducati era indicato come favorito, ma è finito ko alla partenza.

17 ottobre 2021 - 8:54

Doveva essere un sabato di Superbike da incorniciare per Scott Redding, dopo la prima pole stagionale con la Ducati. Era indicato come il favorito, la Panigale V4R ha le carte in regola per affrontare al meglio il layout di San Juan. Invece alla prima curva il britannico è incappato in una scivolata, ha dovuto rialzare la moto in fretta e furia e ripartire dal fondo. Svanite le speranze di trionfo e infranti gli ultimi sogni di rincorrere il titolo mondiale.

Tutto è successo in pochi secondi. “Da eroe a coglione in una curva“, riassume l’alfiere del team Aruba.it Racing. Alla partenza Toprak Razgatlioglu si è subito messo in testa dopo la prima curva. Scott Redding ha perso il posteriore ed è finito ko, costretto a ripartire per una forsennata rimonta che lo ha portato fino al nono posto. Risultato straordinario, una rimonta che ha dato più spettacolo della sfida al vertice che in gara-1 non c’è mai stata… Però il distacco dalla testa della classifica è lievitato a 72 punti, a 43 quello da Jonathan Rea. “È stato molto strano, non ho nemmeno spinto. Ho dato gas e improvvisamente la moto si è girata dall’altra parte“.

Fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota Ducati che si è ritrovato a terra nella mischia. “Sono stato fortunato, le cadute alla prima curva fanno sempre paura. Ma tutti mi giravano bene intorno, ecco perché ho tenuto la moto in mano“. L’obiettivo per questo finale di stagione Superbike sarà conquistare almeno un’altra vittoria per salutare nel migliore dei modi il biennio in rosso. “Ora non ho più niente da perdere”, ha sottolineato il 28enne. “Posso spingere in ogni gara. Se cado, chi se ne frega.  Ho già il 3° posto assicurato. Quindi ora lotterò senza pensieri, per vittorie e podi. Questo è più importante che pensare ai punti. Posso vincere domenica e  avvicinarmi a  Jonathan. Nessuno sa cosa accadrà. Penso gara dopo gara“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Yamaha campione: ma in Giappone priorità alla MotoGP

Superbike, Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies cerca lavoro: “Questo è il mio mondo”

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”