Superbike, Jonathan Rea a Jerez

LIVE Superbike Jerez: vince Toprak, Rea-Redding sul podio

LIVE Gara-1 Superbike del Gran Premio di Jerez. Segui la diretta con aggiornamenti, tempi e classifica in tempo reale. Riparte la sfida tra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea.

26 settembre 2021 - 11:11

14esima vittoria in carriera in Superbike per Toprak Razgatlioglu che va a mettersi a +6 in classifica. Secondo Jonathan Rea davanti a Scott Redding e Andrea Locatelli. 5° Alvaro Bautista davanti a Loris Baz, Van der Mark e Bassani. Lowes e Gerloff chiudono al top 10. Nel pomeriggio gara 2 e avremo condizioni climatiche diverse con temperature decisamente più alte.

-1 giro: Redding supera Locatelli e va a prendersi il podio.

-3 giri: Toprak guadagna un vantaggio di 7 decimi su Rea e si avvicina alla vittoria.

-7 giri: Toprak supera Jonathan Rea, il campione della Kawasaki si ritrova ad inseguire e a studiare l’avversario per provare a rispondere…

-8 giri: Locatelli guadagna terreno su Redding e prova a blindare la terza piazza. Mercado perde un manubrio e deve rinunciare alla gara.

-10 giri: Mezzo secondo divide Rea e Razgatlioglu, ma il turco guadagna qualcosa nel terzo settore.

-12 giri: Resta invariata la classifica provvisoria: Rea, Toprak, Locatelli, Redding, Bautista, Van der Mark, Baz, Bassani, Haslam, Lowes, Gerloff, Laverty.

-14 giri: Toprak e Rea si toccano e perdono decimi preziosi, consentendo a Locatelli e Redding di avvicinarsi.

-15 giri: Cade anche Samuele Cavalieri con la Ducati del team Barni. Toprak e Jonathan Rea restano incollati facendo prevedere una sfida all’ultima curva!

-16 giri: Rinaldi 5° fa fatica a tenere il passo di Redding. Le temperature più fresche del mattino non sembrano giocare a suo favore e cade tra la curva 2 e 3.

-18 giri: La sfida tra Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu si preannuncia emozionante. 3° Locatelli inseguito da Redding, Rinaldi e Haslam. Axel Bassani perde una posizione.

-20 giri: Razgatlioglu mantiene la leadership seguito da Rea, Rinaldi e Lowes. Poche curve e Johnny supera il turco, Locatelli approfitta di un errore di Rinaldi. La top-5: Rea davanti alle due Yamaha, le due Ducati e le due Honda. Lowes è scivolato 8°, Bassani mantiene la decima piazza.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Il pre-gara 1 di Jerez

10:57 – Si svuota la griglia, il WorldSBK è pronto per andare avanti. Tutto pronto per il giro di ricognizione. Ricordiamo che sarà assente anche Tom Sykes per un lieve infortunio rimediato a Barcellona, al suo posto Eugene Laverty. Saranno 20 i giri della distanza di gara.

10:53 – Diversi i piloti che hanno deciso di non correre in questa giornata. Tra questi Isaac Vinales e Michel Fabrizio.

10:48 – Ancora una volta ci si interroga se sia il caso di correre dopo una tragedia. Team e piloti hanno deciso di proseguire, con il consenso dei familiari di Dean Berta Vinales. Leggi qui l’articolo.

10:43 – Alle 10:15 i membri del paddock Superbike si sono incontrati sulla griglia per salutare Dean Vinales con un minuto di silenzio. Alcuni piloti della classe Supersport 300 non prenderanno parte alla seconda gara di domenica, ne mancavano sei al warm-up. Presente anche Maverick Vinales.

Il riepilogo del sabato

Il Mondiale Superbike va in scena a Jerez con il lutto al braccio dopo la morte di Dean Berta Vinales. La tragedia di ieri ha spinto gli organizzatori ad annullare tutte le attività pomeridiane in pista. Di conseguenza salterà la Superpole Race, limitandosi alle due gare principali. Nel warm-up del mattino Michael Rinaldi ha stanziato il best lap in 1’39″6 davanti a Jonathan Rea e Garrett Gerloff. 50 i punti in palio al posto dei tradizionali 62, ancora una volta Razgatlioglu e Rea proveranno ad allungare in classifica.

Il pilota turco della Yamaha ha conquistato la prima pole position stagionale, ma partirà incollato alle due Kawasaki di Alex Lowes e Johnny. Facile aspettarsi un gioco di squadra tra i due compagni di squadra, con il nordirlandese che avrà vita facile a restare alle calcagna di Toprak. Ma in seconda fila occhi puntati alle Ducati che qui a Jerez hanno dimostrato un buon passo. Scott Redding occuperà la quarta finestra in griglia, affiancato da Michael Ruben Rinaldi e dal crescente Andrea Locatelli, da non sottovalutare.

Loris Baz apre la terza fila con la Ducati del team Go Eleven, in veste di sostituto dell’infortunato Chaz Davies. A seguire le due Honda di Leon Haslam e Alvaro Bautista. Gerloff chiude la top 10 dello schieramento di partenza, 12° Axel Bassani, reduce dal podio in gara-1 al Montmelò. Il primo match di Superbike a Jerez prenderà il via alle ore 11:00, gara-2 partirà alle 14:00.

Foto: Silvio Tosseghini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Leon Haslam

Superbike, HRC ritarda gli annunci. Haslam: “Corro fino a 50 anni”

Superbike, Scott Redding

Superbike, Redding e l’affronto di Bassani: “Ho mostrato la mia autorità”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Bautista-Razgatlioglu sfide diverse”