Superbike, Michele Pirro

Superbike: CIV, Michele Pirro svetta nelle libere al Mugello, poi il diluvio

La serie nazionale Superbike si apre al Mugello, ma il temporale ha vanificato la prima qualifica. Nelle libere Michele Pirro e Ducati in vetta

3 luglio 2020 - 17:21

Michele Pirro è stato il più veloce nelle prove libere dell’apertura del Campionato Italiano Superbike al Mugello. E’ stata l’unica sessione asciutta di giornata, perchè il tracciato toscano è stato investito da un violento temporale proprio mentre stava partendo la prima sessione di qualifica, della durata prevista di 25 minuti. Vista la situazione, solo un manipolo di coraggiosi hanno imboccato la pista: in condizioni di bagnato pesante il più veloce, per la cronaca è stato un agguerritissimo Alex Delbianco, con la BMW DMR.  La griglia di partenza di gara 1 (il via sabato alle 14:10) verrà definita nella qualifica 2 in programma sempre domattina, ore 10.30 (25 minuti).

La Ducati ancora da battere?

E’ stata dunque una vigilia interlocutoria. Nell’unica sessione asciutta Pirro ha girato in 1’50″996, precedendo la BMW di Alessandro Delbianco, ragazzo romagnolo scaricato troppo frettolosamente dal Mondiale, dove in passato ha mostrato buoni numeri, pur non disponendo di pacchetti tecnici d’eccellenza. Il ducatista ha preceduto di 204 millesimi l’Aprilia RSV4 1100 di Lorenzo Savadori, altro talento di caratura iridata. C’è curiosità per vedere come andrà il confronto tecnico fra Ducati e Aprilia, adesso che nella serie italiana alla V4 di Noale sono stati concessi 100 cc di cilindrata in più rispetto alla Rossa. Bilanciati però da una limitazione al règime di giri motore. Michele Pirro ha vinto quattro volte il CIV Superbike, e pare essere di nuovo il pilota da battere.

Mugello a porte chiuse 

La Superbike nazionale è tornata in pista in anticipo rispetto alla MotoGP, che partirà fra due settimane a Jerez. Il Mugello però non sarà aperto al pubblico e il personale delle squadre deve rispettare un severo decalogo di norme anticontagio. Il CIV 2020 si articola in quattro round (invece dei sei previsti), tutti di due gare: una al sabato, l’altra domenica pomeriggio. In pista anche il National Trophy con Lorenzo Lanzi (nel video qui sopra), ex del Mondiale Superbike. A 38 riparte per stabilire un fantastico record: aver vinto almeno una gara con ben sette modelli Ducati differenti.

Foto: Marco Lanfranchi 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Sandro Cortese

Superbike, Paura per Sandro Cortese elistrasportato a Faro per controlli

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Portimao, Gara 1 Jonathan Rea torna padrone

Superbike, Jonathan Rea a Portimao 2020

LIVE Superbike Portimao: Rea trionfa in Gara-1, Redding 7°