Io, Marco Melandri: La prima volta da giornalista “apprendista”

Io, Marco Melandri. Il primo articolo che il pilota GRT Yamaha nel Mondiale Superbike ha scritto per Corsedimoto.com "Buriram non è la pista preferita ma..."

13 marzo 2019 - 5:53

Sono finalmente partiti tutti i campionati ed i tifosi hanno avuto il loro bel da fare e le loro soddisfazioni.. La MotoGP non l’ho vista  perche ero in volo per la Thailandia, ma vedendo i risultati ed i nomi in campo credo che sia stato un bello spettacolo: nessuno si sarà risparmiato..Su Dovi e Marquez se ne saranno già dette di ogni ed in tutte le salse, quindi vorrei spendere due parole per il terzo posto di Crutchlow.

Crutchlow ha 20 fratture in un piede

Non credo tutti conoscano le sue vere condizioni fisiche, ha quasi 20 fratture in un piede/caviglia causa la caduta nell’ ottobre scorso in Australia, Fino a poco pià di un mese fa non si sapeva se sarebbe potuto tornare in moto. Io sono ripartito cinque  volte dopo interventi alle spalle e so molto bene cosa si prova quando passi  giornate e settimane per tornare ad essere una persona normale.  Poi una volta tornato in moto ti accorgi che da quell’istante devi comunque rifare tutto da zero.

Grand’Italia  e grande Tony Cairoli

Ho letto di una grande Italia anche in Moto2 e Moto3 con i nostri giovani molto agguerriti e determinati. Questo conta più del risultato per mantenere alta la fame di vittoria per tutto il campionato. La settimana prima è iniziata anche MXGP dove senza Jefffrey Herlings si da quasi per scontata la vittoria di Tony Cairoli. Ma chi corre è ben consapevole che ogni gara è un foglio bianco da scrivere,  il passato non conta nulla,. Quindi bisogna comunque guadagnarsi tutto da zero e Antonio questo lo fa meglio di tutti. Nonostante partisse da una posizione al cancello decisamente sfavorevole non si mai dato per vinto, e la sua tenacia è da riferimento per tantissimi di noi.

Veniamo a me: eccomi Thailandia!

Reputo che il Round di apertura in Australia sia stato un po’ dolce-amaro per me.
Sono sicuramente contentissimo del podio in gara1.  Nel box GRT Yamaha nessuno prima del via se lo aspettava, compreso me. Avevo faticato sempre molto ad essere veloce con gomme nuove, ma la consapevolezza di essere veloce dopo la metà l’avevo sempre avuta.Gara 2 invece abbiamo migliorato la prima parte e dopo pochi giri mi sono attaccato al tandem verde, cioè Rea e Haslam. I piano era di stare calmo e risparmiare le gomme fino ai meno 7-8 giri e poi giocarmela. Perdevo volontariamente in uscita dalla curva 3 e nell’ultimo curvono per non far spinnare troppo la gomma posteriore e surriscaldarla.  Avevo timore di “blisterare”, un problema che per fortuna vi è solo a Phillip Island. Purtroppo gli sforzi non sono stati ripagati perchè la gomma posteriore mi ha abbandonato.  Non vi era mai nemmeno stato un avvertimento per tutto il week end test compresi.

Sono partita prima per…

Ora ci aspetta una gara davvero tosta, le previsioni in Thailandia parlano di 37/38 gradi  con molta umidità: correre tre gare non sarà una passeggiata. Ho cambiato preparazione fisica nelle ultime due settimane dividendomi tra Trentino e Romagna e  sono volato a Buriram  con un po di anticipo per fare un paio di allenamenti in scarico alle alte temperature. Questo  per dare il tempo necessario al mio corpo di acclimatarsi, e mi sento molto bene. Dopo l’Australia Sono andato in moto una volta soltanto con la mia R3 ed ho fatto un programma di lavoro diverso dal solito pensando a cosa avrei trovato qui. Chi fosse interessato ad affittare una R3 ed allenarsi con me lo invito su Instagram alla pagina R3 Ital, per tutte le info guarda qui.

Darò il massimo, fino in fondo

Sulla carta Buriram non è la massimo per noi,  visto che è  la pista dove si passa pàù tempo a farfalla piena dell’intero Mondiale. Ma come ho già detto la gara è tutta da vivere e combattere. Affrontero’ un giro per volta dando sempre il massimo fino a che non sarò sotto la bandiera a scacchi. Tra un allenamento e l’altro quando passo da Ravenna mi piace passare del tempo in ufficio a MotoWide.com ( il mio e-commerce di articoli di moto) con mia sorella Maura a progettare eventi , gratuiti, per appassionati motociclisti. Cerchiamo di trasmettere, anche grazie ad alcuni collaboratori,  le nostre esperienze  agli appassionati e perchè no, creare un gruppo di amici per condividere la nostra passione.

Appuntamento per tutti

Giovedi 21 marzo ci sarà un nuovo corso sulle tecniche di guida in strada, non lo terrò io perche vi assicuro che per strada sembro davvero un principiante! Ragazzi spero di non avervi annoiato e se avete qualche curiosità o volete suggerirmi  qualche argomento scrivetelo nei commenti!! Ci risentiamo presto,  con risultati migliori!

Ciao, MM33

1 commento

daniele.care_14207815
12:29, 4 aprile 2019

Ciao Marco, sono Daniele di http://www.PortamiinPista.it.
Ho visto che ti stai dedicando ai corsi di guida moto, ne sono felice. Su Portami in Pista facciamo corsi in tutti gli autodromi d’Italia. Sarebbe interessante fare due chiacchiere e collaborare, mi piacerebbe averti a bordo (come te, sono ravennate e ti seguo da sempre!).
Ti lascio la nostra email (info@portamiinpista.it) e il mio numero (+39 3280562328).
Fammi sapere e buone gare 🙂

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marco Melandri: “Che figata il Giro d’Italia, è una festa incredibile”

Alvaro Bautista: “MotoGP 2020? Vorrei ci fosse posto per me…”

Eugene Laverty: “Tenterò il rientro a Misano”