Suzuka Try Out

Stravolti i Suzuka Try Out per la 8 ore 2020

Complice l'emergenza COVID-19 ed il rinvio dei primi due round dell'All Japan, i Suzuka Try Out per la 8 ore si disputeranno in prova unica a maggio...

3 aprile 2020 - 13:43

Nonostante le incertezze relative alla regolare disputa dell’evento, i cosiddetti Suzuka Try Out in vista della 8 ore procedono spediti. O quasi. Complice il rinvio dei primi due round dell’All Japan Superbike 2020 tra Suzuka e Motegi, di fatto le gare di qualificazione per la maratona Endurance del Sol Levante si disputeranno in prova unica il prossimo mese di maggio.

SUZUKA TRY OUT

Istituiti a partire dal 2017, i Suzuka Try Out sono una serie di gare di qualificazione per determinare le squadre ammesse di diritto alla 8 ore di Suzuka. Per determinare i 65 team partecipanti, si fa una scrematura tra le compagini già qualificate in virtù dei risultati della precedente edizione o in qualità di “team permanente” del Mondiale Endurance FIM EWC.

2020

In origine i Suzuka Try Out per l’edizione 2020 erano articolati su 3 differenti gare: la 8 ore di Sepang dello scorso mese di dicembre, Gara 1 dell’All Japan Superbike a Suzuka del 4 aprile e la prima manche dei Suzuka Sunday Road Races del mese di maggio. Complice l’emergenza COVID-19, questo programma è stato letteralmente stravolto in tre distinte occasioni.

SITUAZIONE

Posticipata la prima tappa dell’All Japan in programma a Suzuka, i Try Out sarebbero dovuti proseguire a Motegi, secondo atto della JSB1000. Posposto a sua volta questo weekend di gara, il promoter ha così deciso che i Suzuka Try Out per la 8 ore 2020 saranno articolati più soltanto nell’ambito dei Suzuka Sunday Road Races, con addirittura fino ad un massimo di 39 posti in palio.

SUZUKA SUNDAY ROAD RACES

Parametrati alla nostra realtà, i Suzuka Sunday Road Races sono la “Coppa Italia” del Giappone, con una serie di gare in programma sul tracciato dell’ottovolante che vedono spesso e volentieri team e piloti dell’All Japan Superbike al via. Dal 2017 rientranti nei Try Out, avevano eccezionalmente visto ai nastri di partenza persino Moriwaki (2017) e, lo scorso anno, la vittoria della Ducati Panigale V4 R del Team de” Light, successivamente non ammessa al via.

POSTI IN PALIO

Con già complessivamente 18 posti assegnati (6 in virtù dell’edizione 2019, 12 dalla 8 ore di Sepang), in Gara 1 dei Suzuka Sunday Road Races del 16 maggio prossimo si potranno qualificare da 19 fino ad un massimo di 39 squadre. Come si guadagneranno questo diritto? Semplicemente portando a termine la corsa, con i posti assegnati in base ai risultati conseguiti. Considerando che, finora, non sono qualificati team come HARC-PRO Honda o Yoshimura Suzuki, legittimo aspettarsi una griglia di partenza d’eccezione per questo evento.

COMITATO DI SELEZIONE

Non dovesse disputarsi questo evento per l’emergenza Coronavirus, il Comitato di selezione della 8 ore di Suzuka ha già previsto di estendere il numero di squadre ammesse per palmares storico o competitività dell’equipaggio titolare. Al momento di scrivere, il comitato si riserva di assegnare per questi criteri 10 posti per la 43esima edizione della “gara delle gare”, se mai si dovesse disputare il 19 luglio prossimo…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moreno Codeluppi

Moreno Codeluppi a Box18: “Team No Limits una famiglia”

8 ore di Suzuka 2020

8 ore di Suzuka 2020: salta il Top 10 Trial, partenza alle 10:00

8 ore di Suzuka 2020

8 ore di Suzuka 2020: ecco i team ammessi al via