Ducati V4 R fuori dalla 8 ore di Suzuka? Ecco com’è andata

I team de'' Light e Banner Racing non potranno correre alla 8 ore di Suzuka con la nuova Ducati Panigale V4 R: vi spieghiamo com'è andata e le ragioni.

28 giugno 2019 - 18:25

La notizia della mancata ammissione di due Ducati Panigale V4 R al via della 8 ore di Suzuka ha subito fatto il giro dei social. I team de” Light e Banner Racing, entrambi intenzionati a competere alla grande classica Endurance del Sol Levante con la nuova nata di Bologna, non potranno correre alla 8 ore con la V4 R, ma saranno costretti a “ripiegare” sulla Panigale R bicilindrica. Per quale ragione? Vi spieghiamo nel dettaglio com’è andata.

NO ALLA V4 R

Nei mesi scorsi i team de” Light e Banner Racing avevano annunciato a più riprese l’intenzione di correre alla 8 ore di Suzuka con la nuova Ducati Panigale V4 R. Un desiderio: non una certezza. Come noto, tuttora per la stagione 2018/2019 del FIM EWC (e la 8 ore di Suzuka è l’atto conclusivo del Mondiale Endurance) la V4 R non è ammessa al via. Omologata esclusivamente secondo le specifiche Superbike, non lo è per la fiche d’omologazione Superstock (per un mero discorso di price cap del modello di serie, da regolamento FIM) a cui fa riferimento il Mondiale Endurance, senza distinzioni tra le classi EWC e Superstock.

OK DAL BOL D’OR

Una situazione che cambierà dal Bol d’Or, primo round della stagione 2019/2020 (leggi qui) quando, proprio per consentire alla Ducati Panigale V4 R di correre, il FIM EWC si baserà sui criteri d’omologazione della Superbike (40.000 euro di prezzo massimo del modello di serie, 250 + 250 esemplari prodotti) rispetto alle specifiche Superstock. La 8 ore di Suzuka 2019 non rientra pertanto in questo discorso, in quanto ultimo round 2018/2019.

E I TEAM?

La domanda sorge spontanea: allora perché non una, ma addirittura due squadre avevano annunciato l’intenzione di correre a Suzuka con la V4 R? Dalla FIM il mancato-via libera è stato comunicato loro soltanto nella giornata di ieri (27 giugno), giusto a meno di 1 mese dal weekend di gara. In precedenza le due squadre avevano ricevuto un (informale) OK da parte del comitato di selezione della 8 ore di Suzuka, ma che esula dal discorso-FIM. Per quanto gara unica nel suo genere, la 8 ore del Sol Levante rientra nel calendario del Mondiale Endurance. L’ammissione (o meno) delle moto al via dipende esclusivamente dalla FIM e da relative regolamentazioni. Pertanto le due squadre, aspettandosi una “deroga” (che non arriverà…), sono andate avanti con il loro progetto originario di correre con la V4 R. Il tutto senza il lasciapassare dell’unico organo competente e decisionale in tal senso. Una comunicazione chiaramente arrivata fuori tempo massimo, altresì non era mai arrivato in precedenza il via libera da parte della FIM…

TRY OUT

Come abbiamo avuto modo di raccontare nelle ultime settimane (leggi qui), per poter rientrare tra i team ammessi al via della 8 ore, i Team de” Light e Banner Racing hanno preso parte nelle scorse settimane ai cosiddetti Suzuka Try Out. Entrambe le squadre hanno ottenuto il lasciapassare soltanto nella “Fase 3″ rappresentata dai Suzuka Sunday Road Race. In questa circostanza addirittura il Team de” Light aveva conquistato la vittoria, sfruttando la scivolata di Koji Teramoto (con il team ammesso successivamente al via della 8 ore dal comitato di selezione) in una gara bagnata dalla pioggia. I team de” Light e Banner Racing avevano potuto prender parte ai Suzuka Try Out con le V4 R, in quanto non risponde alle regolamentazioni FIM EWC. Sono una serie di gare, due delle quali valevoli per l’All Japan Superbike, dove conta “mostrare performance” e “far risultato”, a prescindere dalla moto con la quale si schiera il team. Pertanto, in tal senso, non poteva rappresentare una conferma indiretta dell’OK alla V4 R per la 8 ore.

ENTRY LIST

In attesa di una posizione della FIM, i Team de” Light e Banner Racing erano stati inseriti nella prima entry list provvisoria con “TBA” (to be announced) alla voce “modello”. Un’altra conferma che la diatriba relativa alla V4 R era tutt’altro che risolta…

CORRERANNO CON LA BICILINDRICA

Confermato il no della FIM a questa possibilità, le due squadre non hanno mancato di manifestare il loro disappunto. Ad ogni modo, entrambi i team alla 8 ore di Suzuka ci saranno, ma con la Ducati Panigale R bicilindrica. Per la V4 R e team interessati se ne parlerà dal Bol d’Or in avanti: come prevede il regolamento FIM…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

8h Suzuka: Test ufficiali, Red Bull Honda chiude in testa

8h Suzuka: Test ufficiali, sempre Red Bull Honda HRC al comando

8h Suzuka: Test ufficiali, Honda HRC vola e stacca Yamaha