No Limits

No Limits si prepara per la 24h Le Mans con le Dunlop

Il No Limits Motor Team verso la 24 Heures Motos Le Mans del FIM EWC: la nazionale italiana dell'Endurance in pista a Cremona con gli pneumatici Dunlop.

30 luglio 2020 - 18:13

La “nazionale italiana” dell’Endurance si prepara alla sua quindicesima 24 ore di Le Mans. Nei giorni scorsi il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi ha effettuato un test in vita della maratona Endurance della Sarthe, terzo round del FIM EWC 2019/2020 in agenda il 29-30 agosto prossimi. Sul tracciato Cremona i piloti titolari Luca Scassa e Luca Vitali sono tornati in sella alla Suzuki GSX-R 1000 #44, per l’occasione provando per la prima volta gli pneumatici Dunlop.

NOVITÀ DUNLOP

In seguito al disimpegno di Pirelli dal Mondiale Endurance, il No Limits Motor Team ha individuato in Dunlop il suo nuovo partner tecnico per affrontare le restanti prove del FIM EWC previste dal calendario. Il passaggio alle coperture anglo-giapponesi non ha comportato particolari stravolgimenti nel set-up della giallo-nera Gixxer Superstock. Alla luce dei responsi delle due giornate di prove tenutesi lunedì 27 e mercoledì 29 luglio, i presupposti ci sono eccome per poter consolidare risultati e performance espresse nelle ultime stagioni del Mondiale Endurance.

BOX18 Video-Intervista con Moreno Codeluppi

BILANCIO DEI TEST

Ci aspettavamo di dover stravolgere il set-up della moto nel passaggio da Pirelli a Dunlop“, spiega Moreno Codeluppi, Team Manager No Limits #44. “In realtà le modifiche sono state minime e gli pneumatici, secondo le aspettative, hanno reso bene con le elevate temperature. Lunedì scorso è sceso in pista Luca Scassa, mentre mercoledì è stato il turno di Luca Vitali. I due hanno uno stile di guida diverso, ma la direzione intrapresa da Scassa è poi proseguita con Vitali, segno che abbiamo trovato un convincente compromesso. Ai due piloti sono bastati 30-40 giri ciascuno per trovare il giusto feeling con le Dunlop dopo anni di Pirelli. Questo ci lascia ottimisti per Le Mans, anche se la concorrenza della classe Superstock sarà sempre agguerrita…

BOX18 Video-Intervista con Luca Scassa

SFIDA LE MANS

Il No Limits Motor Team sarà l’unica squadra italiana al via della 24 Heures Motos Le Mans. Oltre a Scassa e Vitali, salirà in sella alla GSX-R #44 il riconfermato Christopher Kemmer. “Complice il porte chiuse per l’emergenza Coronavirus sembrerà di presenziare più ad un test che ad una 24 ore”, ricorda Moreno Codeluppi. “Le linee guida definite per il contenimento del contagio COVID-19, sulla carta, non dovrebbero comportare particolari problematiche alle squadre. Ci sarà solo da stare un po’ attenti e adattarsi alle novità. Ad esempio, le verifiche tecniche verranno fatte direttamente ai box. In ogni caso sarà strano affrontare una 24 ore, oltretutto quella di Le Mans, senza il pubblico.

BOX18 Video-Intervista con Luca Vitali

SUZUKI #44

L’inconfondibile Suzuki GSX-R 1000 #44 del No Limits Motor Team sarà iscritta al Dunlop Independent Trophy, speciale graduatoria promossa dalla stessa Dunlop ed Eurosport Events per i team indipendenti in gara con le coperture anglo-giapponesi. Attualmente la compagine di Moreno Codeluppi figura al quinto posto nella classifica di campionato Superstock con 45 punti all’attivo frutto dei due buoni piazzamenti (6° e 5°) conseguiti tra il Bol d’Or e Sepang.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ERC Ducati

ERC Ducati: sfida 24h Le Mans per la Panigale V4 R

Le Mans

Una 24 ore di Le Mans Moto senza i giapponesi

24 Heures Motos Le Mans

Storia della 24 Heures Motos Le Mans: dal 1996 al 2000 (5° Parte)