dakar 2022

Dakar: tappa 9 con Sunderland leader, due abbandoni tra gli italiani

Verso la nona tappa, più corta rispetto a quella odierna ma sempre molto impegnativa. Si ritirano due italiani, Paolo Lucci e Giovanni Stigliano.

10 gennaio 2022 - 19:02

In archivio l’8^ tappa con un nuovo cambio in classifica generale. Sam Sunderland, in trionfo oggi, si è ripreso la leadership su Matthias Walkner e su Adrien Van Beveren, che ha ceduto la prima posizione dopo un solo giorno. Sono ufficiali ora tre ritiri tra i top riders: Skyler Howes, Daniel Sanders e Ross Branch, ripartito ieri ma costretto a fermarsi definitivamente per problemi alla gamba infortunata. Rimarchiamo che Joan Barreda continua imperterrito nonostante una spalla fratturata, con la quinta piazza generale che lo tiene ancora in corsa per la vittoria finale. Nella truppa tricolore registriamo due ritiri, uno per guai meccanici e l’altro per incidente. Vediamo il tratto di domani, le parole del vincitore, i piazzamenti dei nostri rappresentanti e delle ragazze.

Il percorso

Montagne, sterrato e canyons a fare da padroni nella 9^ tappa in tondo, con partenza ed arrivo a Wadi Ad Dawasir. Un percorso quasi dimezzato rispetto a quanto fatto oggi dai motociclisti: parliamo di 491 km in totale, 287 km dei quali saranno di speciale.

Un po’ meno sabbia rispetto agli ultimi giorni, ma certo sarà ancora la caratteristica principale del percorso. Non mancheranno altre difficoltà di navigazione, un fattore che ha riservato svariate sorprese in particolare in questi ultimi due giorni.

Il vincitore 

Con il primo trionfo del 2022, Sam Sunderland si è ripreso la prima posizione in classifica generale, ceduta giusto ieri a Van Beveren. L’unico pilota GasGas rimasto, già vincitore della Dakar 2017, è a caccia del bis ed il successo odierno sicuramente è un altro solido passo in questa direzione. “Tanti terreni diversi, soprattutto molta sabbia ed una difficile navigazione tra i canyons” ha sottolineato il pilota britannico. “I ragazzi che hanno aperto la corsa hanno svolto davvero un gran lavoro, io poi ho dato tutto per recuperare tempo. Sono caduto alcune volte tra le dune, probabilmente ho esagerato, ma dopo il rifornimento mi sono calmato e ho impostato un buon ritmo.” Vincendo e tornando in vetta. “Siamo tutti molto vicini quest’anno, è bello per chi sta guardando da casa. È certo più difficile per noi piloti, un po’ come sulle montagne russe. Ma sono contento, dopo una giornata complicata ero un po’ giù.” Domani toccherà a lui ‘l’onore’ di fare da apripista. “Per la gloria della vittoria hai questa punizione” ha scherzato Sunderland. “Ma vale per tutti. Se vuoi vincere la competizione, bisogna vincere qualche tappa.”

Gli italiani e le ragazze 

Due notizie dalla tappa odierna. La prima è che il miglior italiano in classifica Paolo Lucci ha abbandonato la corsa. Fino a ieri era 26° nella generale a poco meno di due ore dalla vetta. “Oggi al km 215 il motore si è fermato definitivamente. Per me la Dakar finisce qui” è il commento via social del nostro esordiente di punta, chiaramente molto deluso. La seconda è che Giovanni Stigliano ha avuto un incidente ed è in ospedale per accertamenti. Sembra nulla di serio, ma anche la sua corsa è finita. Dopo aver superato ieri il “complesso della 7^ tappa” (nella quale si è ritirato nel 2021 per problemi meccanici), ecco lo sfortunato addio nella tappa appena successiva… Guardando poi chi ha completato la tappa, il migliore è stato Danilo Petrucci, che ha completato la tappa in 25^ posizione a +23:54 dal vincitore e per un errore di navigazione a 60 km dalla fine.

Proseguiamo con Leonardo Tonelli, come il primo fuori classifica ma secondo miglior italiano di tappa, 46° a +59:26. Tre posizioni più giù ecco Giovanni Gritti con un distacco di +1:01:36, per poi avere l’Original by Motul Cesare Zacchetti 67° a +1:25:59. Segue il duo Francesco Catanese e Franco Picco: il primo 86° a +1:45:38, il secondo subito dietro a +1:49:54. Andiamo avanti con Domenico Cipollone 90° a +1:53:31, Lorenzo Piolini (sempre con una spalla non a posto con cui fare i conti) 105° a +2:33:27 e l’Original by Motul Tiziano Internò a +2:37:01. Procedendo, ecco la coppia padre-figlio, stavolta con Andrea Winkler davanti in 111^ piazza a +2:39:27, seguito da papà Aldo a 31 secondi. Passiamo poi alle ragazze: Mirjam Pol torna ad essere la migliore, 58^ a +1:11:28, Sara García è 76^ a +1:37:34, la rookie Sandra Gomez chiude 82^ a +1:42:58, infine Audrey Rossat è 100^ a +2:24:53.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

La top ten generale 

Le classifiche complete

Foto: A.S.O./Charly Lopez

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro