Valentino Rossi e Luca Marini

Valentino Rossi: “Papà Graziano non è un tipo normale”

Papà Graziano ha ispirato la carriera di Valentino Rossi sia con le moto che con le auto. Ma il fratello Luca dimostra che il vero talento è mamma Stefania.

10 gennaio 2022 - 23:00

Non è stato un inverno da incorniciare per Graziano Rossi, papà di Valentino Rossi. Prima il ricovero in ospedale per un lieve malore, poi l’incidente stradale, fortunatamente senza gravi conseguenze. A breve diventerà nonno per la prima volta, a marzo nascerà la nipotina. Sarà un 2022 sui generis, con il figlio Vale che non correrà più in moto, bensì sulle auto. Anche questa volta il nove volte campione del mondo seguirà le orme del padre, da tempo amante e maestro di macchine e drifting.

Valentino sulle orme di papà Graziano

Sin dalla giovane età Valentino Rossi è stato calamitato dalle quattro ruote. Ha tenuto diversi test con la scuderia Ferrari al volante della monoposto, ai tempi di Michael Schumacher. Sembrava quasi sul punto di lasciare la classe regina per passare in Formula 1, ma è ritornato sui suoi passi. Il Dottore ha partecipato anche a diversi eventi di rally, alla 12 Ore del Golfo, adesso alle gare endurance più prestigiose del Vecchio Continente. Graziano Rossi ha fatto da ispirazione: “E’ stato una specie di icona nella mia vita. Guido una moto perché lui era un pilota da corsa – racconta a Speedweek.com -. Non mi ha spinto, ma la sua influenza su di me è stata molto grande. L’ho guardato e ho sempre voluto guidare anch’io“.

Il talento di famiglia

Papà Graziano è stato tra quelli che hanno spinto affinché continuasse un altro anno in MotoGP. Ma durante l’estate Valentino Rossi ha maturato la decisione di dire addio al Motomondiale, i risultati non sono stati stimolanti. E tentare l’avventura con un a Ducati per un anno non avrebbe avuto senso. “Mio padre è un tipo strano. Non è normale nella vita reale. (Ride) Non era un buon padre, voglio dire… Quando ero con lui, per lui giocare era sempre andare in moto“. Il Dottore ha chiuso la carriera motociclistica nel novembre 2021 all’età di 42 anni, ma sarà proprietario del suo team VR46 che debutta in classe regina nel 2022.

Ai box ha piazzato il talentuoso fratello Luca Marini, di recente tornato dalla 12 Ore del Golfo con un terzo posto. “Luca ha dimostrato che il talento è di mia madre. Ha trascorso una parte della sua vita con Graziano, quindi (anche lei) non è molto normale! Quando Luca ha iniziato ad andare in moto e ha mostrato di essere veloce ho detto a Graziano: ‘Allora il talento viene da Stefania, non da te!’ Lui ha risposto: “No, no”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Espargarò: “Ammiro Dovizioso, purtroppo Iannone è fuori”

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso l’addio… sulla scia di Valentino Rossi

razali motogp

MotoGP, Razlan Razali: “Ripartiamo con umiltà dopo il 2021”