Valentino Rossi riaccende le polveri “Sto pagando le ingiustizie 2015”

Alla vigilia di Silverstone che apre lo sprint MotoGP il nove volte campione del mondo rievoca i fantasmi del passato. E' strategia?

1 settembre 2016 - 7:11

La MotoGP sta per entrare nel periodo di fuoco e Valentino Rossi torna sul turbolento finale 2015. Resuscitando fantasmi che ormai sembravano dissolti.

Non lo posso dimenticare, l’anno passato ci sono andato molto vicino ma il mondiale si è chiuso con un finale non giusto” afferma  VR46 nell’intervista video pubblicata da www.motogp.com, il sito ufficiale del campionato. “La pressione e l’energia che ci ho messo l’anno passato mi hanno richiesto uno sforzo estremo. Nell’ultimo Gran Premio dell’anno ho corso con il coltello alla gola e se avessi vinto avrei recuperato le energie, ma perdendo no. E lo sto pagando anche quest’anno.”

Rossi sostiene senza mezzi termini di aver accusato il colpo. E come l’onda lunga di manovre sporche, ingiustizie e patti sottobanco (il famoso “biscotto”) si stia ripercuotendo  su questa nuova stagione. Sul piano concreto la sequenza causa-effetto sembra labile, ma Rossi non fa niente per caso. Per cui bisogna leggere tra le righe e capire dove il nove volte campione del Mondo voglia andare a parare.

A sette GP dalla fine (175 punti in palio) e a -53 punti da Marc Marquez, Valentino potrebbe aver pensato che riaccendere la tensione potrebbe fare il suo gioco. L’estremo tentativo di destabilizzare Marquez, rompere la magia che da inizio anno ha portato il funambolo Honda sempre sul podio, eccetto Le Mans. Chissà.

Non pare casuale che il Rossi-Pensiero sia stato consegnato al sito della Dorna. Le mille polemiche dell’ultimo mese di campionato 2015 hanno ferito lo sport, ma sicuramente hanno fatto bene all’audience. Mai come lo scorso ottobre-novembre la MotoGP era stata così vista e letta. Stavolta invece  c’è la concreta possibilità che MM93 possa ipotecare il quinto titolo con ampio anticipo. L’ipotesi  è che se Rossi, Marquez e Lorenzo ricominciano a litigare un po’, all’organizzatore non dispiaccia…

16 commenti

mr.zurrundeddu
3:09, 2 settembre 2016

…no, ma visto che tiriamo in ballo Red Ronnie, che tutti conosciamo come gran uomo di moto, riascoltiamoci pure l’intervista di Paperino a Qui Quo Qua.

Loro sanno…

🙂

Sbulbor
11:09, 1 settembre 2016

In realtà il 46 sta andando più forte dell’anno scorso e dovrebbe invece fare fronte compatto con Lorenzo contro Marquez che comunque definire imbattibile quest’anno è riduttivo.

TotoIV
11:09, 1 settembre 2016

E pensa cosa dovrebbero dire i vari Biaggi, Gibernau, Stoner, Barros, Melandri etc che hanno subito delle ingiustizie vere ed una gestione da parte di Honda e Dorna tutta in tuo favore con la famigerata gommina della domenica etc…..ci vuole davvero coraggio oggi a lamentarsi di qualcosa che in confronto e’ NIENTE. per fortuna ad un certo punto è stata introdotta la punzonatura delle gomme ad inizio we e da li è diventato tutto più difficile i tuoi avversari hanno cominciato a vincere e tu a lamentarti…vergogna

Sinisa
10:09, 1 settembre 2016

con tutte le ingiustizie che hai fatto subire ai tuoi colleghi in questi anni, ti dovresti solo vergognare e avere il pudore di stare zitto…hai goduto di vantaggi in tutta la tua “carriera” grazie a Don Carmelo e la Dorna…tu correvi in moto e gli altri con la Vespa…

alfonsogalub_696
5:09, 1 settembre 2016

Rossi che parla di ingiustizie, mi sembra un ossimoro. Lui che ha fatto della distruzione mediatica dell’avversario uno stile di vita

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Matteo Flamigni telemetrista di Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Matteo Flamigni: “Insieme da 17 anni”

poncharal oliveira motogp

MotoGP, Poncharal a Oliveira: “Non credo a quello che hai fatto!”

MotoGP, Fabio Quartararo

Fabio Quartararo: “Yamaha, guarda la moto di Franco Morbidelli”