Luca Marini, Valentino Rossi e Pecco Bagnaia

Valentino Rossi: ecco come sarà la griglia della MotoGP 2022

Valentino Rossi non sarà in griglia nella stagione MotoGP 2022. Ma immagina le prime due file: Fabio Quartararo in pole, ma occhio ai piloti italiani.

2 novembre 2021 - 7:00

Valentino Rossi non sarà in griglia nella prossima stagione MotoGP. Dopo alcune stagioni nelle retrovie il campione di Tavullia ha deciso di chiudere con le corse su due ruote per passare a quattro. Difficile immaginare l’atmosfera nel paddock senza il nove volte iridato, ma è lui a provare a gettare uno sguardo sul 2022. E immagina la prima sessione di qualifiche, le prime due file di partenza…

Quartararo in pole

In pole position ci sarà ancora Fabio Quartararo, il suo erede nel box Yamaha. Una scelta azzeccata da parte della Casa di Iwata, che ha avuto il coraggio di mettere da parte la sua leggenda Valentino Rossi per puntare sul giovane francese. “Quartararo merita molto questo titolo, è sempre stato molto veloce e non ha mai commesso errori. Anche su piste dove la Yamaha era un po’ in svantaggio – sottolinea il Dottore -, ha comunque ottenuto ottimi risultati“.

Ma dal prossimo campionato troverà al suo fianco un agguerrito Franco Morbidelli, con cui già ha condiviso il box Petronas nel biennio 2019-2020. “Credo che la squadra con Quartararo e Morbidelli sarà sicuramente tra le più forti del prossimo anno. Quartararo può aprire un nuovo ciclo perché è davvero forte. Ma Morbidelli ha già dimostrato di poter vincere. Sarà bello perché si spingeranno a vicenda“.

Italiani alla riscossa

Tra i candidati al titolo MotoGP 2022 non può certo mancare Pecco Bagnaia con la sua Ducati. E Marc Marquez che attende di ristabilizzarsi fisicamente per riprendere la sua corsa. “Direi che Bagnaia, Quartararo e Marquez sono in prima fila“, aggiunge Valentino Rossi. “In seconda fila metto Morbidelli e Marini… forse sono un po’ troppo di parte. Anche Joan (Mir, ndr), ma sono sicuro che sto dimenticando qualcuno“. Dopo il secondo podio stagionale Enea Bastianini sale di quota: “In seconda fila, davanti a Marini e dietro a Morbidelli. Facciamo una seconda fila prettamente italiana“, conclude il 42enne di Tavullia. “Questi sono i piloti che sono i più forti, i più giovani e quelli che sono davvero veloci“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni