MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Per me il Mondiale è già finito”

Valentino Rossi vede svanire le speranze di aggiudicarsi il titolo MotoGP 2020. C'è amarezza dopo la caduta in Catalunya: "Fino a lì era stato molto bello".

1 ottobre 2020 - 9:32

C’è tanta amarezza nel box di Valentino Rossi per la caduta rimediata al Montmelò mentre teneva saldamente la seconda posizione. La conquista della prima fila al termine delle qualifiche, le quattro Yamaha nei primi cinque posti sullo schieramento lasciavano prevedere un buon week-end per il 41enne di Tavullia. Ma un errore ha impedito ancora una volta l’assalto al 200° podio in carriera. “Avete presente quelli che vi dicono “comunque vada sarà un successo”? Ecco, non è vero – scrive sui social -. Però fino a lì era stato molto bello“.

Le ultime speranze iridate

In una stagione MotoGP insolita, con un calendario d’urgenza e senza un vero leader di classifica, Valentino Rossi perde una grande occasione. L’aritmetica non lo condanna, ma la corsa al decimo titolo iridato è seriamente compromessa. Gli “zero” di Jerez, Misano e Barcellona sono scivoloni imperdonabili in un campione ristretto a 14 GP, dove le distanze fra team factory e satelliti è ormai nulla, con tanti piloti raccolti in un fazzoletto temporale. Al GP di Catalunya i primi sette arrivati al traguardo erano distanti 3,6″. “Mi dispiace perché ho fatto due errori di fila e pesano in un Mondiale così corto… Per me il Mondiale è già finito, anche se ci sono grandi motivazioni per essere veloce da qui a fine anno“.

Il quinto motore Yamaha

In casa Yamaha bisogna fare anche i conti con il problema al motore. I tecnici di Iwata hanno depotenziato, seppure di poco, il loro quattro cilindri per l’ormai noto problema a delle valvole. Nell’ultimo week-end di MotoGP Valentino Rossi ha aperto il suo quinto e ultimo motore, a sei gare dalla fine del Mondiale. Ha scoperto che qualcosa non andava al cuore della sua M1 nella prima gara a Jerez, costretto a parcheggiarsi senza poter vedere la bandiera a scacchi. A Le Mans, nei doppi round di Aragon e Valencia, a Portimao dovrà sbrigarsela con i quattro motori usati. L’unico a conservare un propulsore nuovo è Fabio Quartararo.

2 commenti

fzanellat_12215005
14:17, 5 ottobre 2020

Un podio di Jerez arrivato per la rottura di Bagnaia che
sarebbe arrivato meritatamente sul podio.
Rossi ha ancora lampi di talento ma è lampante la
sua difficoltà nel tenere il ritmo dei più forti.
Malesia 2018( caduta mentre era in testa),
Valencia 2018( caduto per cercare di battere Dovi
sul bagnato) e ora Barcellona.
Sono 3 indizi che fanno una prova.

quattordici800_14945882
14:51, 1 ottobre 2020

Non deve abbattersi….ha le stesse probabilità e possibilità come se fosse ad inizio anno!non è cambiato nulla!se la giocherà con Márquez (marc) e con gli UFO….
Da oltre 3 anni non vince una gara ma sicuramente il 2021 sarà quello buono!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales e Alex Rins

MotoGP, fine stagione aperto e anteprime dalla prossima edizione

Valentino Rossi MotoGP 2020

Valentino Rossi conteso da Ford e Hyundai: sarà un finale da rally!

motogp grid

MotoGP, Moto2, Moto3: Le griglie 2021 prendono sempre più forma