MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “La Race Direction intervenga su Johann Zarco”

Valentino Rossi incolume per miracolo dopo l'incidente nella gara MotoGP in Austria. E accusa Johann Zarco: "L'ha fatto apposta, basta vedere le immagini".

16 agosto 2020 - 22:07

Il campionato del mondo di MotoGP viene contrassegnato da un altro incidente. Ma stavolta si è rischiato grosso per l’incolumità di Franco Morbidelli, Valentino Rossi e dello stesso Johann Zarco. Non il solito incidente di percorso, come avvenuto a Brno tra il francese del team Avintia e Pol Espargarò. Al 9° giro del GP d’Austria Zarco ha tagliato la strada all’italobrasiliano, mentre percorreva il rettilineo dopo la curva 2 a 300km/h.

Valentino incolume per miracolo

Il Dottore è tornato ai box con un’espressione stravolta, dopo che la Yamaha M1 del suo amico Morbidelli e la GP19 di Zarco lo hanno quasi sfiorato alla curva 3 del Red Bull Ring. Uno spavento che richiederà giorni per archiviarlo. Dopo il 5° posto, al termine di una gara in rimonta dalla 12esima piazza, Valentino Rossi è andato giù duro contro il pilota Ducati Avintia.

Pensava che la moto di Zarco fosse l’ombra dell’elicottero, come spesso avviene durante i GP. “Stavo attraversando la curva con Viñales, stavo frenando e ho visto passare un’ombra, ho pensato che fosse l’elicottero. Ma sono apparsi due proiettili: vedevo benissimo la Ducati di Zarco, ma la moto di Morbidelli non la vedevo, l’ho vista più tardi nelle immagini. Oggi i santi dei piloti hanno fatto un ottimo lavoro – ammette Valentino Rossi -, è stato qualcosa di molto pericoloso“.

Una manovra pericolosa e intenzionale

Secondo il veterano di Tavullia il francese avrebbe bloccato di proposito Franco Morbidelli. “Va bene essere aggressivi, ma si perde il rispetto per i rivali. Noi facciamo uno sport pericoloso, devi rispettare chi corre con te. Zarco non è nuovo, quello che è successo è stato molto chiaro. Zarco ha superato Morbidelli sul rettilineo e poi non ha voluto che Franco lo sorpassasse in frenata, quindi ha frenato deliberatamente davanti a lui. Ma a 300 km/h Morbidelli non ha potuto fare nulla e lo ha colpito da dietro. Zarco ha tagliato apposta la strada e ha frenato proprio davanti a lui, Franco non ha potuto fare niente. Dobbiamo stare attenti perché possiamo farci male“.

Valentino Rossi chiede l’intervento della Race Direction, richiamando in causa anche quanto avvenuto nella gara di MotoGP a Brno. “La Direzione Gara deve parlare seriamente con i piloti, devono fare qualcosa di serio con Zarco, perché nell’ultima gara di Brno ha colpito Pol Espargaró, anche se poteva evitare l’incidente. Anche qui a Spielberg l’ha fatto di proposito facendo male a Morbidelli… Dobbiamo capire che le nostre moto, a quelle velocità, sono proiettili“.

Un episodio indimenticabile

Per Valentino Rossi si è trattato certamente dell’episodio più rischioso nella sua carriera. “A volte queste carambole arrivano per sfortuna, perché un pilota taglia accidentalmente un altro pilota, è sfortuna. Ma questo è stato fatto apposta, basta rivedere le immagini. Zarco cambia traiettoria in frenata perché non vuole che Morbidelli lo sorpassi, lo fa consapevolmente, ci pensa… Ha tagliato la strada di un altro pilota a 300 km/h quando poi arriva un tornante: significa che è pazzo“.

1 commento

ppastoremmaur_14959043
18:36, 17 agosto 2020

Penso che Rossi rivolge sue critiche a mancanze etiche e che non rimproveri torti. M. P.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

garcia aspar moto3

Moto3 UFFICIALE Sergio García passa ad Aspar Team nel 2021

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Franco Morbidelli: collaborazione “disastrosa”?

MotoGP, Aragon 2: Il Motomondiale… con ironia!