MotoGP, Alessio Salucci amico di Valentino Rossi

MotoGP, Alessio Salucci: “Con Valentino Rossi combatteremo nel box accanto”

Valentino Rossi cambia box dalla prossima stagione MotoGP. L'amico Uccio assicura: "Combatteremo da lì, non andremo certo lontano".

23 novembre 2020 - 20:21

Dopo la gara di Portimao era avvertibile un’atmosfera malinconica tra lo staff di Valentino Rossi. L’ultima gara con il team Yamaha factory ha il sapore del preludio all’addio alla MotoGP che potrebbe avvenire tra un anno. Per prolungare il contratto con Petronas SRT fino al 2022 serviranno risultati importanti e costanti. L’ultima vittoria del Dottore risale al 2017 sul circuito di Assen, un’astinenza troppo lunga che necessita di essere azzerata.

Nel 2021, a 42 anni di età, correrà per la prima volta in un team satellite. Ma nella Top Class contemporanea fa poca differenza, Franco Morbidelli è un esempio lampante. Inizia un nuovo capitolo di un libro epico per Valentino Rossi, al suo fianco il prode braccio destro Alessio Salucci. “Non andremo certo lontano – ha dichiarato a Sky Sport MotoGP -. L’anno prossimo saremo nel box accanto, ma lasciamo lì questo angolo che è per noi una casa da tanti anni, piena di emozioni, cose belle e cose meno belle, è qualcosa di impressionante“. Munoz, Flamigni e Gavira formeranno il nocciolo duro del comparto tecnico e soprattutto umano. “È stata una parte importante della nostra vita sportiva e, per noi, la vita sportiva influisce anche sulla vita normale. Saremo alla porta accanto, il prossimo anno combatteremo nel box accanto“.

Il “clan” di Valentino Rossi vede anche un nuovo arrivo in MotoGP, suo fratello Luca Marini. Avrà un ruolo importante non solo come pilota, ma anche per valutare la formazione di un team VR46. E proverà ad essere il vero erede del nove volte campione del mondo. “Il fatto che Luca sia in MotoGP sembrava una cosa giusta e normale dopo la stagione che ha fatto quest’anno“, ha aggiunto Uccio. “Ha mostrato maturità. Non l’abbiamo notato solo noi, ma anche in Ducati che gli hanno dato una possibilità e così l’hanno chiamata in MotoGP. Ci auguriamo che faccia bene“. Il gruppo di Tavullia potrà così contare su Morbidelli, Bagnaia e ora anche Marini. In attesa dell’arrivo a breve termine di Marco Bezzecchi, che ha già rifiutato l’offerta Aprilia.

Foto: Getty Images

1 commento

fzanellat_12215005
23:43, 23 novembre 2020

Il tempo di ritirarsi è arrivato anche per V.Rossi.
La vittoria è una illusione dato che i rivali sono
giovani,motivato e non hanno alcuna intenzione
di perdere.Morbidelli va nettamente più forte
e sotto la visiere non ci sono amici.
Rossi poteva ritirarsi nel 2016( ultimo anno
competitivo) e avrebbe fatto un figurone.
Oggi per stare vicino ai migliori deve rischiare e
i 3 zeri consecutivi ne sono la prova.
Gli anni passano per tutti anche se sei il più
popolare del circus.Il ritiro con 100 mila persone
sarebbe un giusto tributo alla sua carriera.
Non certo in un clima surreale senza spettatori.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fausto gresini motogp

Fausto Gresini: progressivo miglioramento, ma le condizioni restano critiche

MotoGP, Danilo Petrucci 2021

Esclusiva, Danilo Petrucci: “In MotoGP fino a quando non sarò il più vecchio”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso ha già nostalgia delle “piste speciali”