Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha

Il leader del campionato Superbike Toprak Razgatlioglu potrebbe tenere un test con la Yamaha MotoGP a fine anno. Andrea Dosoli conferma a metà.

24 settembre 2021 - 22:21

Il leader del Mondiale Superbike Toprak Razgatlioglu potrebbe presto provare il prototipo MotoGP. Nonostante abbia firmato per un altro biennio con il team Pata Yamaha e preveda di correre con la R1 fino al 2023, il pilota turco non nasconde una certa attrazione per la Top Class. Una prima anticipazione è arrivata nell’ultimo video pubblicato sul canale YouTube di Jonathan Rea. I due contendenti per il titolo SBK 2021 chiacchierano nel paddock del Montmelò e Toprak confessa: “Sì, proverò quest’anno. Forse non mi piace“. Il nordirlandese della Kawasaki gli suggerisce di non attendere ancora: “Volevo andare in MotoGP, ma non ho mai avuto una possibilità. Se hai una possibilità, devi cambiare. Credimi, altrimenti avrai 30 anni e nessuno ti vuole“.

Una prima conferma dal team

Dichiarazioni che sono subito serpeggiate nel paddock della Superbike che in questi giorni ha spostato la carovana a Jerez. “Se c’è un modo per avere un’idea della moto MotoGP, allora lo faremo anche noi. Così saremo meglio preparati se in futuro fosse necessario un pilota sostitutivo“, ha dichiarato il project manager Andrea Dosoli a ‘Motorsport-Total.com’. In passato ci ha pensato Garrett Gerloff a sostituire Valentino Rossi a Valencia nel 2020 e Franco Morbidelli nel GP di Assen 2021.

Per questioni di sponsor (Red Bull vs Monster) Toprak Razgatlioglu ha dovuto declinare l’offerta, ma in futuro potrebbe andare diversamente. “Abbiamo uno stretto legame con il progetto MotoGP. Quando in MotoGP c’era bisogno di un pilota sostitutivo, abbiamo offerto uno dei nostri piloti. Abbiamo dato loro la possibilità di scoprire nuove opportunità. In questo momento nulla è stato confermato. Ma potremmo farlo“, ha aggiunto Dosoli.

In passato il manager del pilota turco, Kenan Sofoglu, si è detto poco ottimista sull’adattamento ad una MotoGP in termini di stile di guida. Pur vero che prima del rinnovo ha avuto diverse offerte per il suo pupillo dalla master class. A cominciare dal team di Razlan Razali. Nessuna preoccupazione da parte di Andrea Dosoli. “Un pilota di talento può adattarsi a qualsiasi tipo di moto, indipendentemente dalla categoria“. Un eventuale test con la Yamaha YZR-M1 potrebbe essere il modo migliore per festeggiare l’eventuale vittoria del campionato Superbike…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

voiedegarag_15199617
22:37, 24 settembre 2021

In realtà Razgatlioglu sarebbe potuto salire sulla moto già da Valencia 2020.
Si disse però che il problema per cui fu Gerloff a prendere quella sella era l’incompatibilità degli sponsor (Red Bull vs Monster), cosa che ha senso.
Quindi ora com’è che questo ostacolo è sparito ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2